Rimedi naturali contro la puzza di sudore

167

La sudorazione ascellare e quindi il potenziale cattivo odore prescinde dall’igiene personale, ma è possibile evitarlo con i metodi giusti.

L’odore della pelle e della sudorazione sono caratteristiche individuali che risultano essere specifiche e distintive di ogni persona. Sono infatti condizionate da molti fattori soggettivi, tra cui eventuali sbalzi ormonali o disturbi e patologie in atto.
L’aumento della sudorazione, specie nella stagione estiva, non basta a giustificare il cattivo odore emanato dalle ascelle, perché il sudore è fondamentalmente costituito da acqua e sali. Ciò che invece comporta l’aumento di un odore sgradevole è la proliferazione batterica della zona ascellare. In questa zona del corpo i batteri saprofiti della pelle sono normalmente presenti ma in condizioni di eccessiva umidità e calore proliferano, liberando soluzioni solforose sotto forma olfattiva.

Combattere la puzza di sudore con rimedi naturali

Per contrastare il fenomeno della sudorazione maleodorante si parte dall’igiene personale quotidiana, impiegando acqua e saponi neutri e poco aggressivi, come il sapone di Marsiglia. Molto utile può essere poi utilizzare una miscela polverosa di bicarbonato di sodio e amido di mais. Entrambi hanno potere assorbente e riducono quindi la produzione di sudore nella zona ascellare e aiutano anche a evitare il cattivo odore grazie ad un effetto tampone. Lasciando in posa per qualche minuto la miscela dei due ingredienti, si potrà notare una riduzione della sudorazione e un’assenza di odore, anche senza bisogno del classico deodorante.

puzza-di-sudore

Deodorante fatto in casa

Per assurdo applicare un’eccessiva quantità di deodorante sulla zona potrebbe non solo alterarla e creare uno squilibrio di pH e sudorazione stessa, ma dare origine anche a fenomeni di sensibilizzazione locale. Meglio quindi utilizzare la giusta quantità di deodorante, magari in associazione alla miscela di amido di mais e bicarbonato precedentemente descritta. Spesso può essere utile sostituire il deodorante commerciale con uno fatto in casa a base di succo di limone ed estratto di menta. Si può applicare tamponandolo con un panno umido o spruzzandolo con un erogatore spray.

Lenire i rossori e schiarire le macchie

Nel caso in cui la pelle delle ascelle risulti più scura di quella circostante o anche arrossata, significa che i deodoranti normalmente utilizzati hanno alterato la pelle provocando un eccesso di sudore. In queste situazioni, applicare un velo di gel di aloe vera e di calendula sulla parte aiuterà a lenire l’irritazione, migliorando la problematica anche della sudorazione maleodorante.

puzza-di-sudore

Attenzione alla depilazione

Non vanno poi dimenticate alcune abitudini che possono peggiorare o migliorare l’odore ascellare. La depilazione, per esempio, migliora la situazione perché non essendoci peluria i batteri non hanno altro campo di proliferazione se non la pelle. Tuttavia la depilazione stessa può risultare aggressiva e danneggiare la cute, facilitando così la formazione di colonie batteriche. Per questo motivo, dopo ogni depilazione delle ascelle, sarà utile applicare del gel di aloe vera facendolo assorbire adeguatamente.

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Ama te stesso e rispetta l’ambiente: scegli i cosmetici naturali

Deodorante per le mani, rimedi fai da te