Come purificare il tuo intestino con 9 rimedi naturali

95
purificare-l-intestino

Cura il tuo benessere partendo dalla salute dell’intestino: ecco come purificarlo e liberarlo dalle scorie e dalle tossine con questi 9 rimedi naturali.

La salute dell’intestino è fondamentale per il benessere dell’intero organismo: è qui infatti che risiedono i cosiddetti “batteri buoni” che oltre a favorire la digestione degli alimenti aiutano a proteggerci dall’attacco di agenti patogeni, migliorando il nostro benessere psicofisico e tenendo alla larga molte patologie. Un’alimentazione povera di fibre e di acqua e uno stile di vita errato possono mettere a dura prova la funzionalità del nostro intestino. Esistono, però, dei rimedi naturali che aiutano a purificarlo e a liberarlo dalle sostanze di scarto e dalle tossine. Vediamo quali sono.

Acqua

Potrà sembra scontato, ma la prima regola da tenere a mente per purificare l’intestino è l’assunzione regolare di acqua. La quantità raccomandata è di due litri giornalieri circa e può variare da persona a persona in base ad alcuni fattori fra cui la temperatura esterna, l’attività fisica che si svolge e l’età.

purificare-l-intestino

Semi di lino

I semi di lino sono ricchi di fibre, di omega 3 e di omega 6. Contengono inoltre preziose sostanze che favoriscono la regolarità intestinale e ripuliscono il colon. Il loro modo di agire sull’intestino è molto semplice: i semi di lino, durante la digestione, assorbono i liquidi, si gonfiano e stimolano la peristalsi intestinale, rendendo più morbide le feci. L’olio naturale presente in questi semi, inoltre, genera un effetto lassativo senza irritare le pareti dell’intestino. Prima di assumerli con abbondante acqua devono essere macinati in modo da spezzare le fibre di cui sono composti, altrimenti poco digeribili.

purificare-l-intestino

Aceto di mele

L’assunzione di aceto di mele ha delle ripercussioni benefiche sull’intero sistema digerente, a partire dallo stomaco. Ha infatti un’azione tonificante, alcalinizzante e tonificante e permette di contrastare l’acidità e di stimolare il metabolismo. Un ottimo modo per consumarlo è inserirlo nella propria alimentazione quotidiana come gustoso condimento per insalate, ortaggi e verdure.

purificare-l-intestino

Succo di aloe vera

Anche il succo di aloe vera è un prezioso alleato dell’intestino e contenendo un alto tasso di vitamine e sali minerali è idratante, tonificante, infiammatorio e rigenerante. Favorisce la depurazione del colon ed ha proprietà antinfiammatorie. Può essere assunto al mattino come bevanda detox per cominciare al meglio la giornata.

purificare-l-intestino

Chiodi di garofano

I boccioli della pianta Eugenia Caryophyllata, impropriamente noti come chiodi di garofano, con le loro proprietà analgesiche ed antinfiammatorie costituiscono un rimedio naturale prezioso per combattere  i problemi intestinali. Avendo un’azione disinfettante ed antibatterica, inoltre, rallentano o impediscono la proliferazione di microbi all’interno dell’organismo. Assunti come infuso favoriscono la digestione ed aiutano a espellere i gas intestinali in eccesso e sono consigliati anche per eliminare parassiti e vermi intestinali.

purificare-l-intestino

Uva ursina

L’una ursina contiene antrachinoni, dei composti aromatici capaci di attivare la peristalsi intestinale, pertanto è indicata per le persone con un apparato digerente particolarmente delicato, per eliminare scarti e tossine. Può essere assunta sotto forma di compresse, di tintura madre in gocce oppure con un infuso utilizzando l’estratto secco.

purificare-l-intestino

Psillio

I semi dello psillio (Plantago psyllium) sono noti come lassativo naturale con proprietà lenitive, molto indicati per il trattamento dell’intestino irritabile. Grazie alla fibra alimentare solubile in essi contenuta, sono molto utili per la pulizia dell’intestino e per favorire la salute del colon. Come si fa per i semi di lino, per il consumo occorre lasciali in ammollo: a contatto con l’acqua i semi si schiudono completamente ed aumentano il proprio volume sino a 30 volte rispetto alla loro forma iniziale, formando una massa gelatinosa capace di incrementare la massa fecale ammorbidendola.  Lo psillio è particolarmente indicato per i casi di stipsi cronica, emorroidi e ragadi anali poiché i semi sono un efficace ma delicato lassativo naturale proprio grazie alle mucillagini, fibre idrosolubili dotate di un effetto protettivo ed emolliente per le mucose. Il loro passaggio nell’intestino pulisce le pareti in maniera efficiente.

purificare-l-intestino

Semi di Chia

I minuscoli semi di Chia sono degli efficaci “spazzini” dell’intestino poiché, al pari dei semi di lino e di psillium, assorbono l’acqua e aumentando di volume creano un gel che racimola tutte le scorie del nostro organismo. Si possono consumare sia cotti che crudi, frullati o aggiunti agli altri cibi, come zuppe ed insalate, nell’alimentazione quotidiana. È importante assumerli sempre accompagnati da abbondante acqua; la dose giornaliera raccomandata è di due cucchiai al giorno per un periodo non superiore ai 12 giorni.

purificare-l-intestino

Kudzu

Il kudzu (Pueraria montana) è una pianta originaria della Cina e del Giappone e la sua radice possiede delle proprietà terapeutiche note sin dall’antichità in Asia. È un efficace regolatore intestinale se assunto in maniera costante: basta diluire un cucchiaio di polvere essiccata di radice con dell’acqua e portare il tutto ad ebollizione, continuando a mescolare. Dopo diversi minuti consistenza e colore della soluzione cambieranno. Questo rimedio naturale si può bere sino a due volte al giorno, lontano dai pasti.

purificare-l-intestino

Il Team di Breaknotizie