Profumi: attenzione agli ingredienti tossici

Profumi: attenzione agli ingredienti tossici

- in Moda & Bellezza
581
0

Le definiscono fragranze, ma sono un misto di ingredienti chimici tossici e cancerogeni.

La scelta del profumo da usare spesso viene effettuata tenendo conto soprattutto della fragranza che esso ha. Al di là della bellezza del flacone o della notorietà del brand di produzione, uomini e donne scelgono il loro profumo preferito proprio in base alla fragranza, ossia all’odore. I più attenti, inoltre, controllano con cura gli ingredienti, facendo attenzione che non siano tossici. Tuttavia questo controllo non serve a molto visto che nei profumi, oltre agli ingredienti sempre ben descritti, appare anche un ingrediente particolare, definito come fragranza. Di che si tratta? Nella maggior parte dei casi si tratta di sostanze non ben specificate.

Come mai, anche se tutti gli enti di controllo sulla qualità dei prodotti fanno sempre moltissima attenzione all’uso di prodotti chimici e tossici, si può verificare una mancanza simile? In realtà il problema è relativo ad una lacuna presente nella legge dell’ente americano FDA (Food and Drug Administration) che prevede che i produttori di prodotti di bellezza, tra cui i profumi, possano riportare, sotto il termine fragranza, uno o più eventuali elementi segreti che permettono di caratterizzare quel particolare profumo in modo univoco. Godendo della possibilità di poter utilizzare formule commerciali segrete, molti brand realizzano prodotti con fragranze ricche di elementi chimici, tossici e dannosi per il corpo umano. Al momento, si contano oltre quattromila componenti segreti che possono essere utilizzati all’interno di un profumo come fragranza, rendendo quindi impossibile sapere quale sia stato inserito. Quello che si sa è che tra tutti questi ingredienti solo alcune centinaia sono state realmente testate: per gli altri non si conoscono i possibili effetti. Tuttavia, tra queste rientrano composti come l’acetato di benzile, il cloruro di metilene o il limonene che sono noti per i loro effetti tossici e cancerogeni.

Gli effetti che possono provocare i diversi elementi tossici sono vari, e vanno dall’allergia all’asma e altri problemi respiratori, dalla lacrimazione degli occhi all’irritazione delle vie respiratorie fino alla possibilità di contrarre il cancro visto che molti degli elementi contenuti nelle fragranze sono cancerogeni e derivati del petrolio. Ancora, a seconda delle fragranze, si potrebbero verificare dermatiti più o meno evidenti, emicranie, problemi ormonali e altri effetti collaterali, differenti non solo da persona a persona ma anche, in una stessa persona, differenti a seconda del periodo in cui si utilizzano.
A differenza di quanto si possa pensare, inoltre, non sono solo i marchi minori a fare uso di tali sostanze, ma anche brand noti come Calvin Klein, Chanel e altri.

Purtroppo non è possibile, a meno di non effettuare analisi specifiche, sapere quali siano le eventuali sostanze tossiche presenti in un profumo, per cui l’unico modo per non rischiare è quello di puntare su prodotti naturali e biologici. Si tratta di profumi senza fragranze, in cui tutti gli ingredienti vengono regolarmente riportati sull’etichetta della composizione. Le profumazioni, in questo caso, vengono date da oli essenziali e non da ricette segrete non meglio identificate.

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che