Prezzi dei farmaci gonfiati: pesante sanzione per la Aspen

Prezzi dei farmaci gonfiati: pesante sanzione per la Aspen

- in Italia, Polemica
407
0

L’Antitrust ha comminato una multa di 5 milioni di euro alla Aspen, accusata di aver gonfiato in maniera “iniqua” i prezzi dei farmaci oncologici salvavita

Arrivavano fino al 1500% i rincari che la Aspen applicava sui propri farmaci destinati ai pazienti oncoematologici: medicinali di primaria importanza, insostituibili in quanto salvavita e utilizzati in particolar modo da anziani e bambini. Prezzi gonfiati in maniera “iniqua”, ha stabilito l’Antitrust che per questo ha inflitto una sanzione pecuniaria di 5 milioni di euro alla multinazionale farmaceutica.

Il brevetto di tali farmaci antitumorali era scaduto da diversi decenni, la Aspen li ha acquistati dalla società che li deteneva – la GlaxoSmithKline – per poi avviare una trattativa con l’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) con l’obiettivo di aumentare in maniera significativa i prezzi di tali farmaci, senza però che tale incremento avesse una giustificazione di tipo economico. Per questa ragione, l’Autorità garante della concorrenza ha deciso di multare la Aspen.

Per poter proseguire la propria politica di aumenti indiscriminati sui prezzi, la multinazionale ha adottato un approccio molto aggressivo, arrivando addirittura a minacciare di togliere i farmaci antitumorali dal mercato se non avesse avuto la possibilità di venderli a prezzi più alti. Un approccio incredibilmente arrogante che ha dato i suoi frutti: grazie a questa minaccia, infatti, l’azienda ha potuto imporre rincari salatissimi, vendendo i farmaci con prezzi gonfiati dal 300% al 1500%.

A fronte di costi nel complesso contenuti, la Aspen ha applicato prezzi salatissimi ai propri farmaci, senza alcuna giustificazione, arrecando danni ai pazienti colpiti da patologie di natura tumorale e al Servizio sanitario nazionale. La sproporzione fra i costi e i prezzi dei farmaci è stata definita dall’Antitrust “irragionevole” e l’incremento è avvenuto senza che vi fossero valide motivazioni dal punto di vista economico. Al momento la Aspen detiene il monopolio dei principi attivi su cui tali farmaci si basano: basterà una multa a fermare l’atteggiamento arrogante della multinazionale e ad obbligarla a praticare prezzi più ragionevoli, soprattutto in relazione alla tipologia di medicinali messi in vendita?

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la