Perle Alpine: benvenute Malles e Les Diablerets

Perle Alpine: benvenute Malles e Les Diablerets

- in Ambiente, Viaggi
588
0
malles

La stagione invernale è alle porte e altre due stazioni alpine all’avanguardia in fatto di mobilità dolce entrano a far parte della rete Alpine Pearls che promuove forme di trasporto alternative alle automobili in montagna.

Si tratta di Malles in Alto Adige e di Les Diablerets nel Cantone del Vaud, Svizzera, anch’esse annoverate tra le mete ideali per le vacanze in montagna nel rispetto dell’ambiente, della sostenibilità e della tutela del clima, dove arrivare e muoversi senza auto e senza stress.

Fondata nel gennaio 2006, l’associazione internazionale Alpine Pearls (che interessa 6 Paesi diversi) è il risultato di due progetti dell’Unione Europa, Alps Mobility I e II – Alpine Pearls, che perseguono l’obiettivo di offrire soluzioni per un turismo sostenibile e di rendere raggiungibili, grazie ad una mobilità dolce, alcune delle più belle zone dell’arco alpino. Un’iniziativa finanziata dalla Unione europea anche per fronteggiare il problema dei cambiamenti climatici, i cui effetti sulle Alpi sono più immediati.

Malles

Capoluogo dell’Alta Val Venosta (Alto Adige), si trova a 1051 metri di quota ed è un centro ricco di storia, tradizioni e cultura. Qui si possono praticare infinite attività sportive all’aria aperta. Si raggiunge in treno grazie alla ferrovia della Val Venosta che la collega con Merano e Bolzano, è dotata di un efficiente servizio di bus e navette che collegano il centro storico con le principali mete turistiche, sciistiche ed escursionistiche ed è stato il primo comune altoatesino ad attivare il servizio di car sharing che da questo mese di novembre si arricchisce di mezzi elettrici. Grazie alla centrale idroelettrica di proprietà del Comune e alla centrale a biomassa di Sluderno, Malles produce il 100% dell’energia consumata, compresi gli impianti sciistici di Watles che vengono alimentati esclusivamente da fonti rinnovabili.

Tutti gli ospiti che trascorrono almeno una notte a Malles ricevono la Mobil Card con cui spostarsi gratuitamente con i mezzi pubblici in tutta la provincia di Bolzano.

Le proposte per l’inverno 2014/2015 – Per la festa di San Nicolò, il 5 e il 6 dicembre a Malles e in tutta la Val Venosta vengono organizzate particolari processioni in onore del santo. Il 22 febbraio si svolge invece lo “Scheibenschlagen“: nella prima domenica di Quaresima, per tradizione solo giovani uomini lanciano dei dischi di legno rotondi o quadrangolari in un falò all’aperto. Quanto più lontano i dischi volano nell’oscurità, più fortuna porteranno.
Tra febbraio e marzo, infine, si terranno i Campionati Mondiali di Ski Bob.

Le Diablerets

Qui, nella Svizzera francese, a pochi kilometri dal lago di Ginevra, nel Comune di Ormont-Dessus, sorge il centro di Les Diablerets, raggiungibile anch’esso in treno grazie alla ferrovia alpina.
La stazione è una di quelle storiche della Svizzera soprattutto grazie allo sci: il primo skilift è stato costruito addirittura nel 1942, mentre il collegamento con il ghiacciaio è stato inaugurato nel 1956.

Le-Diablerets

Le proposte per l’inverno 2014/2015 – I bambini fino a 9 anni soggiornano e sciano gratis per tutta la stagione invernale. Il 20 e 21 novembre si terranno le Snowboard Series, spettacolari competizioni di snowboard acrobatico con tanto di salti, half pipe e snow board cross. Il 28 e 29 marzo, infine, una due giorni dedicata a tutti gli appassionati di freeride, lo sci libero e fuoripista che rappresenta una vera e propria filosofia di vita, più che uno stile di discesa.

 

Fonte: greenme.it

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Colori da maschi e da femmine: il cromatismo di genere

Sia gli uomini che le donne amano soprattutto