Pensiero positivo: l’energia che ci rende felici!

Pensiero positivo: l’energia che ci rende felici!

- in Spiritualità
702
0

Il pensiero positivo influisce in maniera benefica sul nostro organismo e ne agevola la risalita: ecco come.

Il pensiero positivo è alla base del benessere e della salute di corpo e mente. Grazie ad esso, non solo si ha la possibilità di interpretare il mondo che ci circonda in chiave ottimista, ma si ha la possibilità di vedere in modo diverso anche il proprio Io. In questo modo, si ha la possibilità di lasciare spazio alla creatività, incanalando la propria energia. In buona sostanza, ad essere fondamentale è il modo in cui guardiamo noi stessi e, soprattutto, il nostro corpo. L’uomo tende a considerare il proprio corpo come finito. Questo atteggiamento è legato essenzialmente alle percezioni sensoriali. In realtà, le energie che il nostro corpo sprigiona non sono affatto circoscritte. Per questo motivo, è estremamente necessario riuscire a lasciare libere la creatività, l’intelligenza e, soprattutto, l’energia.

Il primo e più importante step riguarda la consapevolezza del fatto che il nostro corpo non è una macchina ma un organismo capace di mutare dipendentemente dagli stimoli. Basti pensare a tutte le volte che si riescono a superare alcuni limiti fisici, riuscendo a soffermarsi solo sui flussi di energia. In termini molto più pratici, per riuscire a comprendere questo concetto è sufficiente riportare alla mente tutte le volte in cui è stato possibile curare un acciacco fisico riuscendo a comprendere l’atteggiamento psicologico che lo aveva generato. Un simile approccio con le proprie energie necessita di allenamento. L’ideale sarebbe riuscire a tenere sotto controllo i propri pensieri per almeno sette giorni, annotandoli su un diario. Questo percorso è fondamentale per aprire la propria anima e riuscire a riequilibrarsi. Non si tratta, dunque, di percorsi troppo invasivi né, tanto meno, di farmaci da assumere. Al contrario, per riuscire ad incanalare la propria energia si potrebbe decidere di sottoporsi a trattamenti come, ad esempio, l’agopuntura.

Anche la meditazione può rivelarsi cruciale. A tale riguardo, è molto importante partire dal presupposto che la cosa più importante da fare è conoscersi in maniera approfondita per poi passare alla fase dell’affermazione. Anche in questo caso, abbiamo a che fare con un atteggiamento positivo nei confronti del funzionamento dell’organismo e della sua possibilità di riuscire a contrastare in maniera efficace ogni genere di negatività. In merito, è opportuno precisare che non abbiamo a che fare con sostituti delle cure tradizionali ma, piuttosto, con validi aiuti che consentono di ristabilire l’equilibrio naturale dell’organismo in maniera molto più rapida. A differenza di quanto si possa immaginare, le cellule hanno una loro intelligenza e grazie a ciò ci si approccia ad ogni situazione sprigionando energia. Alla base di questo meccanismo c’è il fatto che il nostro organismo è formato d’acqua e proprio l’acqua non può affatto restare indifferente ai flussi di energia. Non resta altro da fare, dunque, che osservare l’impatto dei nostri pensieri e delle nostre energie sia sull’organismo che su ciò che ci circonda in modo tale da percepirne gli effetti positivi. Il pensiero gioca un ruolo cruciale nella vita di ognuno di noi e ha la responsabilità di sollevarci o di farci cadere in depressione. Sta a noi riuscire ad incanalarlo e beneficiare al massimo del suo flusso di energia rigorosamente positiva.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che