[email protected]: la birra si prende al self-service

[email protected]: la birra si prende al self-service

- in Tecnologia
801
0

Solo dai pub inglesi sarebbe potuta arrivare l’innovazione [email protected], sistema che consente di prendere la birra al self-service e di pagare col telefono

Nessuno ama la birra come gli inglesi, e proprio dalla terra di Albione arriva l’innovativa idea chiamata [email protected], messa a punto per accorciare le file davanti ai banconi per la birra alla spina che si creano in molti locali inglesi. Il servizio è stato ideato da Barclaycard e consente al cliente di versare la birra nel boccale in maniera autonoma, come un self-service, e di pagare attraverso il proprio smartphone adoperando la tecnologia contactless.

L’innovativo sistema è stato testato durante le vacanze natalizie, un periodo “critico” nel Regno Unito poiché è quello in cui il numero degli avventori nei pub aumenta considerevolmente e le code ai banconi sono una costante. Ma in che modo funziona [email protected]? Gli impianti con le birre alla spina vengono dotati di un display che servirà per il pagamento avvicinando la carta contactless, oppure persino lo smartphone, e di un touchscreen per selezionare ciò che si desidera bere.

Dopodiché sarà possibile spillare nel bicchiere la birra selezionata nella quantità prescelta. Secondo Barclaycard, l’intera operazione richiede non più di 60 secondi e man mano che i clienti prenderanno confidenza col sistema, sarà possibile velocizzare ulteriormente il processo. Il primo locale a testare il sistema che potrebbe rivoluzionare i pub in futuro è stato l’Henry’s Cafè Bar, situato proprio nel cuore di Londra.

Barclaycards-Pay-@-Pump-worlds-first-contactless-beer-pump-3-2

L’idea è nata dall’esigenza di ridurre i tempi di attesa in coda per le ordinazioni, che adesso si attestano in media sui 12 minuti e arrivano a superare la mezz’ora nelle serate più “movimentate”, che coincidono con i giorni festivi. In casi come questi, addirittura un quarto delle persone intervistate ha dichiarato che preferisce abbandonare il proprio posto in fila e un altro 20% di non aver problemi a uscire in cerca di un altro bar. Se il test venisse superato, l’obiettivo di Barclaycard è estendere il servizio non solo ai pub ma anche ai festival e ai concerti.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Gli utilizzi alternativi della carta stagnola che non conoscevi

Se fino a questo momento avete pensato che la