Parco acquatico per bambini disabili, ora è possibile. Ma dove?

Parco acquatico per bambini disabili, ora è possibile. Ma dove?

- in Bambini, Viaggi
834
0
Fonte foto: http://design.fanpage.it/inspiration-island-il-primo-parco-acquatico-al-mondo-per-bambini-disabili/

Nasce il parco acquatico per i bambini disabili e le loro famiglie

Tutti i bambini hanno diritto di divertirsi, di giocare, di godere della loro fanciullezza. E che siano disabili, non dovrebbe importare perché tutti hanno il diritto alla vita, e soprattutto di affrontarla con un pizzico di follia. Da un’ idea di Gorldon Hartman, proprietario di un parco aquatico in Texas, si rivoluziona così il Morgan’s Inspiration Island. Che diventa il parco acquatico dell’inclusione.

Fonte foto: http://design.fanpage.it/inspiration-island-il-primo-parco-acquatico-al-mondo-per-bambini-disabili/
Fonte foto: http://design.fanpage.it/inspiration-island-il-primo-parco-acquatico-al-mondo-per-bambini-disabili/

L’obiettivo è quello di creare un luogo sicuro, senza barriere fisiche o economiche che impediscano il divertimento, come afferma Hartman. Pensato per dare modo a tutti i bambini un momento di pausa, in cui non pensare ai loro problemi e godersi un giorno di relax con le proprie famiglie e i coetanei.

Per realizzare questo obiettivo, è stato chiesto l’aiuto di medici, terapeuti e genitori stessi. La struttura è caratterizzata da fontane a forma di piovra, cavallucci marini e a cannoni acquatici per battaglie all’ultimo schizzo. Per gli amanti della natura, è stato anche realizzato un percorso, il River Boat Adventure, per navigare nella giungla al bordo di una zattera.

Fonte foto: http://design.fanpage.it/inspiration-island-il-primo-parco-acquatico-al-mondo-per-bambini-disabili/
Fonte foto: http://design.fanpage.it/inspiration-island-il-primo-parco-acquatico-al-mondo-per-bambini-disabili/

Sono state progettate anche delle speciali carrozzine impermeabili, realizzate dai ricercatori della Pittsburgh University. Sono disponibili gratuitamente e tra le novità vi è la PneuChair, un modello di sedia a rotelle che si attiva attraverso l’aria compressa, invece delle batterie. In questo modo è più economica e più facilmente ricaricabile. Inoltre ai genitori viene fornito un braccialetto con il gps per fare in nodo che possano sempre sapere dove si trovano i propri figli, lasciando però che siano liberi nel parco. Il parco, definito il “paese delle meraviglie”, è ricco anche di ambienti lontani dal caos dove ci si può prendere una pausa. E’ progettato anche per risparmiare l’ambiente (infatti grazie al sistema di filtraggio non ci sono sprechi d’acqua).

Tutto questo progetto nasce dall’ambiente familiare di Hartman. Infatti il proprietario del parco acquatico, ha una figlia 23enne che è disabile, è questo lo ha aiutato a pensare e realizzare un luogo adatto alle persone con difficoltà, per diversi tipi di deficit. Con lo scopo di permettere a tutti i bambini di giocare fianco a fianco, e ai genitori di confrontarsi e darsi supporto. L’ingresso al parco è gratuito, e questo fa respirare le famiglie già sicuramente provate dalle ristrette economiche causate dalle spese mediche.

Anche solo far sorridere un bambino, infatti, può essere una grande conquista.

 

 

 

Silvia Rosiello

Team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Il segreto della felicità? Essere sinceri, sempre

Chi mente, anche se lo fa a fin