Palazzi fotovoltaici: sfruttano il sole grazie alle finestre

Palazzi fotovoltaici: sfruttano il sole grazie alle finestre

- in Ambiente, Casa
550
0
Fonte immagine: http://www.estatissima.it/finestre-con-vetri-fotovoltaici/finestre-fotovoltaiche/

Sono le finestre solari il futuro nel settore fotovoltaico: uno studio Usa ha rivelato che possono essere applicate alle dimensioni delle comuni finestre

In un futuro non molto lontano saranno le finestre a catturare l’energia del sole per poi sfruttarla a seconda delle esigenze: niente più impianti fotovoltaici da installare sui tetti degli edifici, ma veri e propri palazzi fotovoltaici dall’estetica impeccabile che adoperano le loro stesse finestre per generare energia. Gli infissi fotovoltaici erano da tempo allo studio, ritenuti finora di scarsa efficienza per via delle dimensioni limitate.

Una ricerca condotta negli Stati Uniti – da un gruppo di scienziati del Los Alamos National Laboratory – ha però rivelato che le finestre solari sono “scalabili”, vale a dire che possono essere applicate anche alle dimensioni delle normali finestre degli edifici, una dimostrazione che segna una svolta nell’ambito del fotovoltaico.

Le finestre solari sfruttano una tecnologia basata sugli LSC, acronimo che sta per concentratori solari luminescenti; questa tipologia di dispositivi può essere impiegata su pannelli fotovoltaici di dimensioni notevoli, ecco perché sussistevano dei dubbi circa la loro applicazione su superfici di dimensioni minori. Tali pannelli sono composti da una lastra che può essere realizzata in plastica oppure in vetro trasparente sulla cui superficie (oppure anche al suo interno) sono collocati fluorocromi, composti di tipo chimico dalle proprietà fluorescenti.

I fluorocromi sono in grado di assorbire la luce del sole e di rifletterla fra di loro internamente fino a raggiungere i bordi della finestra, dove sono posizionate delle celle fotovoltaiche che assorbono a loro volta l’energia prodotta dai fluorocromi. Questa innovativa tecnologia può essere applicata su vaste aree: ecco perché quelli che oggi chiamiamo “palazzi di vetro” in futuro potranno, continuando a mantenere il medesimo aspetto, diventare dei palazzi interamente fotovoltaici.

Il passo successivo è riuscire trasformare la luce del sole in energia elettrica: i ricercatori che hanno condotto lo studio sono già al lavoro sui “quantum-dot” a base luminescente; si tratta di semiconduttori nanometrici che permetteranno ai concentratori solari di tramutare in energia elettrica la luce del sole che raccoglieranno sulla propria superficie.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la