Nuovi pianeti scoperti: ci sono forme di vita intelligente su di essi?

Nuovi pianeti scoperti: ci sono forme di vita intelligente su di essi?

- in Mondo
757
0
Fonte immagine: http://scienzenotizie.it/2017/02/24/trappist-1-le-curiosita-sui-pianeti-appena-scoperti-0520518

La recente scoperta di un nuovo sistema planetario è stata a dir poco epocale: è lecito pensare che intorno a noi vi siano creature “aliene” evolute?

La portata delle recenti scoperte della Nasa può essere definita epocale: un sistema di sette pianeti a “soli” 40 anni luce dalla Terra all’interno del quale ve ne sono alcuni in cui le condizioni sono simili a quelle del nostro pianeta, e dunque in grado di ospitare forme di vita. È lecito pensare che su di essi siano presenti forme di vita intelligente a noi ancora sconosciute? Se fino a qualche tempo fa – almeno a livello ufficiale – si tendeva a sottovalutare tale ipotesi, sono tanti gli scienziati che hanno spostato il focus della domanda: dal “se” si è passati al “quando” lo scopriremo.

Secondo molti studiosi, infatti, è lecito ipotizzare che nello spazio siano presenti altre forme di vita e che si possano trovare più vicine a noi e al nostro sistema solare di quanto si pensasse in passato. I sette pianeti recentemente scoperti orbitano intorno ad una stella nana rossa ultrafredda, che è stata denominata Trappist 1. Tre dei pianeti che compongono tale sistema rientrano nella cosiddetta “fascia di abitabilità”, ovvero presentano le condizioni per poter ospitare la vita poiché su di essi potrebbe trovarsi acqua allo stato liquido (elemento indispensabile per la nascita della vita). the-trappist-1-system

Negli scorsi mesi, inoltre, grazie al telescopio Kepler è stato possibile fare una stima più precisa sul numero di galassie che circondano la nostra via Lattea, aumentandole da 200 miliardi a 2000 miliardi e di conseguenza facendo lievitare anche il numero di pianeti che nella nostra galassia potrebbero presentare condizioni simili a quelle della Terra e dunque potrebbero essere abitabili: all’incirca 60 miliardi. Per questo sono notevolmente aumentate le possibilità che esista vita nell’universo oltre a quella che si trova sulla Terra, e potrebbero esserci anche civiltà tecnologicamente evolute, persino più della nostra.

Le recenti rivelazioni, inoltre, non sembrano affatto casuali: nelle intenzioni della Nasa e delle altre agenzie spaziali pare quasi esserci l’obiettivo di preparare l’opinione pubblica alla presenza di forme di vita aliene nella nostra galassia. E se questa scoperta, in realtà, fosse già stata fatta e si attende solo il momento giusto per renderla nota a tutto il mondo?

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha