Nordic Walking: vantaggi e benefici di uno sport low cost

Nordic Walking: vantaggi e benefici di uno sport low cost

- in Sport
495
0

Se cercate uno sport completo, divertente e praticabile ovunque perché non provate con la camminata coi bastoncini? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Il nordic walking, la famosa camminata con i bastoncini, oggigiorno viene praticato da 12 milioni di persone nel mondo, oltre 500 mila in Italia. Ideato in Finlandia inizialmente come allenamento estivo per sci da fondo, non è solo uno sport di tendenza ma anche una pratica che garantisce benefici su più livelli: a partire dal cuore e la circolazione, passando per la postura sino alla muscolatura, che viene tonificata e rafforzata. Altri lati positivi? È low cost e permette di fare tante nuove conoscenze.

Il nordic walking può essere praticato a qualunque età e non comporta sforzi eccessi: ognuno infatti può praticarlo al ritmo che preferisce. Per trarne beneficio occorre praticarlo almeno due volte a settimana, per circa un’ora, meglio ancora se in compagnia, in modo da condividere il divertimento. Se si esegue correttamente il gesto atletico questa attività sportiva consente di coinvolgere circa il 90% della muscolatura e in virtù del lavoro cardiocircolatorio il consumo aumenta del 30% rispetto alla camminata normale, a parità di distanza e velocità. La pratica costante del nordic walking migliora mobilità, postura del corpo, coordinazione, forza, resistenza e stabilità della colonna vertebrale.

L’uso dei bastoncini alleggerisce il carico sull’apparato motorio, in particolare sulle articolazioni e trattandosi di uno sport basato sulla resistenza è l’ideale per abbassare la “quota grassi” dell’organismo: rispetto alla camminata senza bastoncini il dispendio energetico è maggiore del 40%. Un altro effetto benefico non da poco è il miglioramento dell’umore: la pratica del nordic walking infatti libera serotonine ed endorfine, in grado di contrastare depressione e ansia.

Altro motivo per scegliere questo sport, oltre ai suoi molteplici benefici, è il fatto che si può praticare su qualunque superficie: sabbia, terra, asfalto, cemento ed erba. Quindi è potenzialmente praticabile ovunque, in campagna come in città, al mare come ad alta quota, l’importante è che il terreno non sia troppo ripido. Affinché l’efficacia del gesto tecnico e la resa dei muscoli siano massime occorrerebbe una pendenza compresa fra il 4 e l’8%. In questi ultimi anni sono sorti in Italia una ventina di Nordic Walking Park, certificati dalla Scuola Italiana Nordic Walking, dotati di percorsi di diversa lunghezza e differenti livelli di difficoltà. L’ultimo è stato tracciato in provincia di Biella, all’interno dell’Oasi Zegna.

La tecnica corretta del nordic walking [fonte: http://collinetoscanenordicwalking.it]
Come suddetto, il nordic walking è un’attività sportiva a basso costo: per praticarla infatti è sufficiente un budget molto ridotto. Basta acquistare i bastoncini ed indossare scarpe ed abbigliamento sportivo adeguato. I bastoncini per il nordic walking devo essere ben bilanciati, flessibili ma resistenti: in genere sono realizzati in carbonio, alluminio o materiali misti come fibra di vetro e carbonio, mentre la punta è in acciaio. Ne esistono sia di fissi che di telescopici e la loro lunghezza deve essere scelta e/o regolata in base all’altezza del praticante. Anche le scarpe devono essere flessibili perché durante la pratica sportiva il piede rulla completamente dall’attacco del tallone sino allo slancio in avanti. Altre caratteristiche importanti sono l’ammortizzazione, l’idrorepellenza ed una buona presa sul terreno, dal momento che uno dei luoghi preferiti in cui praticare la camminata sono i percorsi sterrati ed i boschi.

Il Team di Breaknotizie

 

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché accumulare oggetti fa male alla salute

Impariamo a “lasciare andare” il superfluo, riprendiamoci i