Non si può più ignorare la gravità degli effetti dello zucchero sul cervello

Non si può più ignorare la gravità degli effetti dello zucchero sul cervello

- in Alimentazione
605
0

Conoscete davvero la gravità degli effetti dello zucchero sul nostro organismo?

E’ difficile dimenticare la cantilena che ognuno di noi avrà sentito almeno una volta nella sua vita da bambino e che recita: “Lo zucchero fa diventare intelligenti“! Bene, è giunto il momento di ricredersi completamente su questa convinzione. Negli ultimi anni si stanno susseguendo sempre più studi scientifici che dimostrano la pericolosità degli effetti dello zucchero sul cervello. Uno di questi studi è stato fatto ad esempio sui ratti giovani. Ne è conseguito dai dati che lo zucchero attiva nel cervello una brama e una dipendenza, paragonabili a quelle ingenerate dalle droghe. Il medesimo studio ha anche dimostrato come i ratti che consumavano zucchero fossero afflitti da perdita di memoria. Il fenomeno non si verificava invece nei ratti che non lo assumevano.

Anche altre ricerche hanno fatto emergere quanto siano dannosi gli effetti dello zucchero sul cervello. In realtà per molti anni si è collegato lo zucchero prevalentemente a problemi di obesità e di diabete. Ma i risultati emersi ultimamente aprono scenari molto più allarmanti, che vedono gli effetti dello zucchero collegati alla demenza e all’insorgenza dell’Alzheimer. L’Alzheimer è stato persino definito al momento diabete di tipo 3. Comunemente si è sempre pensato che il glucosio servisse al cervello, ma gli scienziati hanno scoperto che in realtà non è così. Anzi, malattie come l’Alzheimer possono appunto derivare da questa combustione costante di glucosio da parte del cervello. Negli Stati Uniti l’Alzheimer miete un grande numero di vittime e segue, come casistiche, solo il cancro e le malattie cardiache. Infatti negli Usa il consumo di zuccheri è esasperante, basti pensare alla miriade di bibite gassate che vengono consumate.

Ovviamente la pubblicità e i Media non si affrettano a parlare degli effetti dello zucchero sul cervello in questi termini. Anzi, quando si parla di dolci, si sottolinea che basta non abusarne per avere una dieta equilibrata. Ma la verità è che non è facile non abusarne. E questo perché, come ha dimostrato anche lo studio sui ratti, gli zuccheri ingenerano una sorta di meccanismo della ricompensa nel cervello, tanto da farci desiderare di assumerne altro. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che è opportuno non superare i dodici cucchiaini al giorno per non subire in termini negativi gli effetti dello zucchero. Sembrerebbe una grande quantità e facile da controllare. Peccato che gli zuccheri presenti nelle bibite gassate e occultati in molti altri alimenti facciano salire incredibilmente la quantità che ne assumiamo giornalmente.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Codacons: altro che crisi, affari per 8 miliardi di euro per astrologi e maghi

Il settore dell’occulto non conosce crisi in Italia: