Nigella sativa, panacea naturale di (quasi) tutti i mali

230
nigella-sativa

Conosciuta anche come cumino nero, la nigella sativa è un efficace rimedio naturale per molti disturbi grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antibiotiche. Scopriamo tutti i suoi usi ed i benefici sull’organismo.

La nigella sativa, nota ai più come cumino nero, ha origini molto antiche: fu ritrovata nella tomba del celebre faraone Tutankhamon e nella cultura araba è conosciuta col nome di Habbatul barakah, ossia “Seme benedetto”. Pare che lo stesso Maometto ne decantò le sue virtù affermando: “Può guarire tutto, tranne la morte“. E non si tratta di un’esagerazione: la nigella sativa infatti si può considerare come una vera e propria panacea di (quasi) tutti i mali.

Gli impieghi della nigella sativa

I suoi semini si possono consumare sia crudi che tostati, come spezia, come condimento e nelle tisane. Se ne ricava persino un olio che possiede più di 100 principi attivi che agiscono in sinergia: si dice che lo usasse anche Cleopatra per mantenere la sua pelle giovane e luminosa. In Cina e in India invece questo olio si utilizza come antibiotico naturale e, in base a recenti studi, avrebbe un potente effetto antitumorale. Viene impiegata nel campo cosmetico, erboristico e medico per le sue note proprietà carminative, antidolorifiche, antistaminiche, digestive, diuretiche, espettoranti e stimolanti.

nigella-sativa

Proprietà del cumino nero

I semi di cumino nero contengono principi attivi preziosi: anzitutto il thymoquinone, un potente antiossidante naturale ma anche antinfiammatorio e anticancro. Gli acidi grassi in essi contenuti inoltre rafforzano le difese immunitarie, riducono glicemia e colesterolo e migliorano la circolazione del sangue. La saponina invece è preziosa per l’apparato digerente, in quanto stimola l’appetito, favorisce la digestione e l’assimilazione e purifica il tratto intestinale. Il nigellon è prezioso per le vie respiratorie, agendo contro asma e altri disturbi respiratori. Sono ricchi inoltre di vitamine (A, B1, B2 e C), ma anche di sodio, calcio, arginina, potassio, zinco, selenio e ferro.

Potente antinfiammatorio

Il cumino nero può essere utilizzato in cucina come spezia aromatica e possiede un potere riscaldante notevole, tuttavia non si tratta dell’unico impiego. L’olio ricavato dai semi può essere impiegato anche per curare i malanni di stagione come mal di gola e raffreddore, ma anche problemi a livello dermatologico, come psoriasi, acne e gonfiori localizzati. Protegge inoltre unghie e cuoio capelluto. In virtù dei suoi poteri sedativi è un ottimo alleato contro dolori reumatici e mestruali e svolge un’azione detox sull’organismo limitando la ritenzione idrica.

nigella-sativa

Inibisce la proliferazione delle cellule tumorali

Numerosi studi inoltre ne hanno rivelato la potente azione anticancro, soprattutto in casi di tumore al colon, al seno, all’utero e al fegato. Alcune ricerche a livello cellulare hanno evidenziato infatti che l’estratto di semi di nigella sativa contrasta la proliferazione di cellule tumorali in maniera molto più efficace dei chemioterapici, senza alcun effetto collaterale osservabile.

Antistaminico naturale

I benefici di questa preziosa risorsa fitoterapica però non finiscono qui: i semi di nigella sativa sono un efficace antistaminico e possono curare anche le punture d’insetto e le infezioni in forma lieve. Trovano un vasto impiego nel campo dell’omeopatia e della cosmesi per rigenerare la cute, contrastare la fragilità ungueale e la caduta dei capelli e per consentire una rapida cicatrizzazione delle ferite.

nigella-sativa
I delicati fiori della pianta di nigella sativa

Evitare il fai da te

Occorre ricordare però che, benché benefica a 360°, non bisogna mai ricorrere a cure “fai da te” ed è consigliabile assumere la nigella sativa sempre sotto consiglio medico, per evitare eventuali effetti collaterali causati dall’interazione con i principi attivi di determinati farmaci.

Il Team di BreakNotizie

Leggi anche:

Echinacea: come coltivarla in casa e impiegarla come rimedio naturale

Ginseng indiano, la pianta che elimina lo stress