Musica: la storia dei Queen

Musica: la storia dei Queen

- in Musica
1480
0

La storia dei Queen comincia nel 1970, quando Brian May, Roger Meddows-Taylor e Farrokh Bulsara detto “Freddie”, fondano il gruppo: è proprio Bulsara, che nel frattempo cambia il suo nome in Mercury, a scegliere il nome Queen che rappresenta al meglio il loro desiderio di glamour e maestosità. Nel gennaio 1971 si unisce a loro il bassista John Deacon che completa la formazione del gruppo.


Il gruppo pubblica il suo primo album, Queen, nel 1973: si tratta di un riuscito mix di hard e progressive rock e ballate melodiche su cu si stagliano nitide le voci di Freddie Mercury e gli assoli di Brian May.
Il tema del bianco e nero, già presente nel logo dei Queen e nei loro abiti eccentrici, viene approfondito nel secondo album, Queen II, uscito nel 1974: si tratta di un concept album, basato sull’idea della contrapposizione di bene e male, tanto da avere la White Side e la Black Side. La prima, curata da Brian May, melodica e ricca di ballate; la seconda, curata da Freddie Mercury, più rock e dura.


Il terzo disco, intitolato Sheer Heart Attack, oggi un classico del rock, esce nel 1974 e sancisce l’equilibrio perfetto tra i generi più svariati, dall’heavy-metal al boogie woogie, raggiungendo presto il secondo posto in Gran Bretagna e negli USA. La forza creativa di May e la potenza espressiva e vocale di un animale da palcoscenico come Mercury sono ormai ben chiare al pubblico.
Ma la vera consacrazione arriva nel 1975 con uno dei capolavori di Mercury, Bohemian Rhapsody. Il successo è enorme e in sole due settimane il singolo vende 150.000 copie. Il disco del quale entra a far parte, A Night at the Opera, è il più grande successo dei Queen.


Di lì a poco nasceranno brani immortali come Somebody to love, primo singolo dell’album A Day at the Races, We Will Rock You, We are the Champions e album apprezzati da critica e pubblico come News of the World (1977), Jazz (1978), Live Killers (1979), The Game (1980) e il Greatest Hits (1981).
Con l’album Hot Space del 1982 i Queen abbandonano il rock duro per abbracciare un suono più moderno e multicolore. La svolta si completa nel disco The Works (1984), nel quale il rock convive con la dance, il jazz e il pop: Radio Ga Ga, I Want to Break Free e It’s A Hard Life sono tra i capolavori di questo album.
Nella seconda metà degli anni ’80 il gruppo tiene concerti entrati nella storia e pubblica album di successo come A Kind of Magic (1986), Live Magic (1986), The Miracle (1989) e At The Beeb (1989) raggiungendo un successo mondiale inimmaginabile. Il gruppo è ormai leggenda.


Nel 1990 il successo viene confermato dall’uscita dell’ultimo album, Innuendo, con canzoni leggendarie come The Show Must Go On.
Purtroppo, però, la storia del gruppo sta per concludersi: il 24 novembre 1991, infatti, il grande Freddie Mercury, malato di AIDS, scompare, lasciando milioni di fan sconvolti dal dolore.
Al concerto contro l’AIDS tenuto a Wembley in suo onore il 20 aprile 1992 assistono oltre 72000 spettatori dal vivo e circa un miliardo di persone attraverso la tv.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di