All’ Eicma 2015 di Milano molte le novità sia nelle moto che negli scooter

56

All’ Eicma 2015, il Salone della Moto, che si è chiuso a Milano lo scorso 22 novembre, sono state presentate molte novità, che spaziano dalle “motoleggere” alle maxi-enduro con una potenza di 160 cavalli, oltre a quelle dedicate agli “hipster”, per finire con due ritorni “in grande stile”.

Ecco le novità che hanno più colpito i visitatori che sono arrivati all’Eicma, il Salone più importante per quanto riguarda il mercato motociclistico.

La BMW ha presentato la G310R, moto da soli 310 cc di cilindrata continuando nella sua ricerca di nicchie di mercato diverse da quelle abituali, dove ha quasi il monopolio con le R 1200 GS e R 1200 R. La G310R sul mercato italiano sarà una moto adatta ai neopatentati “A2”, che devono rimanere entro i 48 cavalli di potenza, ma sui mercati dell’Asia, specialmente in quella sud-orientale potrà svolgere un altro ruolo. Costruita in India, la BMW G310R ha un motore da 34 cavalli di potenza con consumi molto bassi e l’omologazione Euro 4. La produzione di questo modello inizierà nel 2016 e la casa tedesca non ne ha per ora svelato il prezzo.

La Ducati aveva fatto il “botto” con la Scrambler 821, una moto che aveva portato i numeri delle vendite oltre quota 50mila, ed era quindi logico attendersi l’arrivo sul mercato di una “Scramblerina”. Ecco quindi la Ducati Scrambler Sixty2 400 che monta un motore bicilindrico a “L” con una potenza di 41 cavalli, che la fa essere ideale per i neopatentati, anche se visto il prezzo di vendita di 7.690 euro, probabilmente non riuscirà a imporsi come vera alternativa agli scooter.

Un’altra proposta della Ducati è la Multistrada 1200 Enduro, caratterizzata da pneumatici tassellati, ruota anteriore da 19 pollici e piastra paramotore. Per portarla nel fango, con il suo serbatoio da 3° litri, servono 21.240 euro.

Servono solo 12.400 euro invece, per l’Honda Africa Twin, la rinata “Regina del deserto”. Con un motore da 95 cavalli e un peso che non supera i 200 chilogrammi, l’Honda Africa Twin ha una ciclistica veramente da fuoristrada. La ruota anteriore è di 21 pollici di diametro, mentre la posteriore si ferma a 19, le sospensioni sono regolabili, e la moto è adatta veramente a portare il conducente ovunque vuole.

La Moto Guzzi V9 ha un nuovo motore da 850 cc ed è molto bella all’occhio, sia nella versione Bobber sia nella Roamer. Moto Guzzi ha così trovato il modo di soddisfare sua i motociclisti più “classici” che gli “hipster” modaioli. Il suo prezzo non è ancora noto, ma dalle indiscrezioni non dovrebbe superare i 10.000 euro.

La MV Agusta, presenta la “Brutale 800”, sorella maggiore della “Brutale 750”, uscita nel 2001. Moto dal design aggressivo ma nello stesso tempo bella, si guida come una vera sportiva grazie alle dotazioni di serie che comprendono frizione antisaltellamento, cambio elettronico e piattaforma di gestione motore, che rispetto alla precedente versione offre una maggiore coppia, pur perdendo 9 cavalli di potenza massima.

A Eicma, Piaggio presenta uno scooter inedito, il Medley, che affianca il nuovo modello del Liberty. La casa di Pontedera ha realizzato uno scooter disponibile sia con 125 sia con 150 cc di cilindrata, con un peso di 135 chilogrammi. I nuovi motori che lo equipaggiano, tipo “iGet” hanno anche la funzione “Start e Stop”, e nel suo sottosella trovano spazio due caschi integrali.

Yamaha, dopo la XSR 700, porta sul mercato anche la XSR 900, che si propone come “Sport Heritage”, con uno stile tipo “anni settanta”, mantenendo invece quasi identici sia telaio che ciclistica. La nuova Yamaha è poi colorata con il giallo e il nero che sono esattamente quelli della moto con la quale correva Kenny Roberts. Il motore a tre cilindri ha una cilindrata di 847 cc e dispone di 115 cavalli di potenza, con un costo di 9.480 euro.

Il Team di BreakNotizie