Molto più di una semplice pietra: i benefici del cristallo di rocca

Molto più di una semplice pietra: i benefici del cristallo di rocca

- in Benessere, Spiritualità
330
0

Secondo la cristalloterapia, ambito in cui viene impiegato da secoli,  il cristallo di rocca può aiutarci sia per curare il corpo che per guidare lo spirito. Vediamo come.

Il cristallo di rocca è fra le pietre più conosciute nel campo della cristalloterapia, oltre ad essere la più diffusa sul pianeta. Molte persone che cominciano il proprio percorso alla scoperta dell’energia dei cristalli in genere scelgono questa pietra, sia per i costi contenuti che per la facilità con la quale si può reperire in commercio.

Noto anche come quarzo ialino, il cristallo di rocca si presenta trasparente quando è puro. In commercio ne esistono di molti tipi, dimensioni e forme: dai quarzi grezzi, opachi, ai ciondoli lavorati sino alle piramidi e alle sfere in cristallo. Questa pietra si presta molto bene al potenziamento dei chakra, specialmente del settimo, Sahasrara, il chakra della corona.

Il cristallo di rocca veniva utilizzato anche in passato: veniva infatti considerato un minerale magico, dalle doti divinatorie, basti pensare alle celebri sfere di cristallo. I Maya lo includevano nei propri rituali e veniva impiegato anche per sviluppare, attivare e potenziare i poteri extrasensoriali. Secondo un’antica credenza il quarzo ialino sarebbe lo spirito di uno sciamano morto, il quale scopo è quello di aiutare e guidare le persone che hanno bisogno di aiuto. Vediamo in che modo può aiutarci.

Equilibrio interiore. Il cristallo di rocca si può usare poggiando le estremità con la punta della dita per riequilibrarsi. Svolge la stessa funzione anche se posizionato all’ingresso di casa, vicino alla porta.

Ritrovare se stessi. Se si sta attraversando un periodo di smarrimento in cui si è perso il contatto con il proprio Io profondo, il quarzo ialino può aiutare a ritrovarsi. Stimola inoltre il pensiero positivo, pertanto aiuta a guardare il proprio futuro in maniera più serena, aiutando a credere nelle proprie potenzialità e negli obiettivi che ci si era prefissati.

Fare chiarezza. Questo cristallo può aiutare le persone ad indagare sui propri sentimenti e sulle proprie emozioni. Per essere efficace dovrebbe essere portato sempre con sé, meglio se appeso ad un ciondolo. La sua azione non è immediata, richiede tempo e talvolta può creare un senso di oppressione, che svanisce togliendolo per qualche giorno.

Cura del corpo. Posizionato sotto la pianta dei piedi, il cristallo di rocca può alleviare gli stati febbrili. Inoltre, se si soffre frequentemente di mal di testa, può dare sollievo se posizionato sul capo. Sempre a livello fisico può essere indossato, magari come ciondolo, per aiutare a espellere le tossine.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Unicef : Il 53% dei bambini che subiscono abusi sul Web ha meno di 10 anni

Il rapporto annuale dell’Unicef ha dipinto un quadro