Meditazione, yoga e depressione: vale la pena provare!

Meditazione, yoga e depressione: vale la pena provare!

- in Salute
317
0

Yoga e depressione? Cosa hanno scoperto i nuovi studi? Scopriamo quali sono gli effetti benefici dello yoga e della meditazione!

Cosa è stato scoperto di nuovo su yoga e depressione? Alcuni ricercatori della School of Medicine dell’Università della Pennsylvania hanno pubblicato un nuovo studio sul Journal of Clinical Psychiatry. Dopo aver effettuato degli esperimenti su pazienti affetti da depressione, hanno confermato l’efficacia dello yoga, e soprattutto della respirazione yoga, per combattere questa insidiosa patologia. Il binomio yoga e depressione sarebbe ottimo innanzitutto, perché un metodo senza effetti collaterali!

Sebbene i dati di questo studio siano ancora preliminari, è importante informarsi sulla pratica dello yoga e vale la pena provarci! Innanzitutto lo yoga, a differenza dei medicinali previsti in caso di depressione, non ha effetti collaterali. Inoltre è un metodo a basso costo. Le statistiche parlano chiaro: il consumo di antidepressivi in Italia è drasticamente aumentato. Complice può essere la precarietà economica e lavorativa di molte persone e famiglie negli ultimi tempi, oltre che purtroppo una predisposizione genetica. La depressione è una patologia molto complessa, da non sottovalutare e difficile anche da schematizzare. Come possono allora lo yoga e anche la meditazione essere di aiuto in questo contesto?

Lo yoga e la meditazione fanno capo innanzitutto ad una filosofia di accettazione e alleviamento dello stress. L’antica disciplina indiana dello yoga, tramite le sue posizioni e i suoi mantra, aiuta l’individuo ad accettare con maggiore serenità le sensazioni negative e le esperienze che gli ingenerano ansia e paura. Questo accade perché le particolari posture della disciplina abbassano il livello degli ormoni dello stress, come l’adrenalina e il cortisolo. Si capisce quindi perché il binomio yoga e meditazione può essere vincente! Perché la pratica yogica, agendo su tali ormoni e influendo anche sui neurotrasmettitori, può avere effetti similari a quelli indotti dagli psicofarmaci. Oltre allo yoga, non sono da trascurare gli effetti della meditazione sul cervello.

La meditazione può fare davvero così tanto per il cervello? Già da un po’ di tempo si sente parlare dei benefici effetti della meditazione. Ma la scienza era sempre stata scettica. A quanto pare, però, i risultati presentati da uno studio dell’Università di Harvard rappresentano un’importante conferma dei benefici della meditazione, che sembra addirittura in grado di plasmare il nostro cervello. I ricercatori sottolineano soprattutto come meditare con costanza e tutti i giorni aiuti ad aumentare il volume della corteccia prefrontale e insulare. Questi cambiamenti a livello di sistema nervoso centrale hanno un impatto positivo sul nostro benessere psicologico ed emotivo. Inoltre la meditazione, come lo yoga, contribuisce ad abbassare il livello di stress e a migliorare anche la condizione fisica, oltre che quella interiore.

Certo, non si può sperare di sperimentare il benefico legame tra yoga e depressione, o gli effetti positivi della meditazione, se non si praticano queste discipline in maniera metodica e costante. Inoltre, soprattutto nei casi gravi di depressione, non esistono immediate cure miracolose. Tuttavia le discipline di cui abbiamo trattato possono essere uno strumento in più a cui appoggiarci in momenti difficili scaturiti dalla patologia.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Niente cure per un ragazzo paraplegico: Veneto Banca gli ha “bruciato” tutti i risparmi

Il crac della Veneto Banca ha gettato nella