Madrid: ieri più di 1500 agenti antisommossa a proteggere il Congresso dei Deputati dalla nuova manifestazione.

46

 Ainara Bermudez, da Madrid per Informare per Resistere
Tradotto da Helene Benedetti

L’associazione Plataforma 25-S ha richiesto un pomeriggio tranquillo alle porte del Congresso dopo i tragici eventi dello scorso 25 settembre in cui ci sono state gravi colluttazioni fra manifestanti e polizia.

I membri dell’associazione Plataforma 25-S hanno postato con degli striscioni le loro proposte accordate nelle due assemblee fatte prima della manifestazione appese sui muri di protezione della Polizia.
Erano presenti più di 1500 poliziotti antisommossa per proteggere l’accesso alla stanza dei deputati presenti per votare i bilanci per il prossimo anno 2013.
Secondo alcune fonti dell’associazione Plataforma, intorno alle ore 19:00, la polizia ha bloccato l’accesso per i manifestanti alla Carrera di San Jeronimo, la strada dove si trova il Congreso.
Intorno a Plaza Neptuno si sono riuniti migliaia di manifestanti che per tutta la durata della manifestazione continuava a crescere di numero, e la situazione, nonostante la richiesta dell’associazione che ha indetto il corteo, sarebbe potuta degenerare.
L’associazione ha richiesto, oltre alla petizione fatta lo scorso 25 settembre, di aprire un nuovo processo Costituzionale per esprimere la loro opposizione al bilancio presentato dal governo di Mariano Rajoy. Bilancio anche considerato abusivo e che causerà altra tragica disoccupazione e sofferenza per le famiglie spagnole.
La manifestazione di ieri contro il Governo di Madrid non era stata notificata e non ha ricevuto l’approvazione necessaria per indire l’evento, è stata considerata dalle autorità illegale.
Gli agenti antisommossa hanno cercando di proteggere e impedire qualsiasi tentativo di accesso al Congresso.

Alle ore 21:00 i manifestanti hanno cominciato a cercare di circondare  pacificamente il Congreso dei Deputati. La plataforma 25-S ha dichiarato: “Cominceremo ad aggirare il Congreso in maniera letterale. Non ce ne andremo finché non andranno via i Deputati che si apprestano ad uscire dopo una dura giornata a far finta che dibattono i bilanci incaricati per la Troika”.

Alle ore 21:20 i deputati di Izquierda Plural hanno oltrepassato la barriera della polizia come gesto di appoggio ai manifestanti. Tra di loro si trova anche il loro portavoce Cayo Lara.

La manifestazione si è conclusa senza incidenti.

Ainara Bermudez, da Madrid per Informare per Resistere
Tradotto da Helene Benedetti