L’Unione Europea riprende i dialogo sul gas con la Russia e l’Ucraina

68

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker parla ai giornalisti mentre si arriva al vertice del Consiglio europeo al quartier generale dell’Unione europea (UE) a Bruxelles il 12 febbraio 2015. (AFP Photo / Thierry Charlier)

(RT) Il suo annuncio arriva un giorno dopo l’accordo di Minsk, sostenuto dalla Russia, la Germania, la Francia e l’Ucraina ha creato una tabella di marcia per la pace in Ucraina.

“Noi rinnoveremo i colloqui sull’energia a tre parti, al fine di non incorrere durante l’inverno 2015 negli stessi problemi che abbiamo incontrato prima”, ha detto Juncker al termine del vertice Ue il Giovedi.

Nel mese di ottobre la Russia, l’Ucraina e la UE hanno concordato forniture di gas verso l’Ucraina fino al marzo 2015. Secondo l’accordo, Ucraina avrebbe pre-pagato per il gas russo a 378 dollari per 1.000 metri cubi.

L’accordo garantisce che l’Ucraina e l’Europa potrebbero evitare una crisi energetica invernale, come è avvenuto nel 2006 e nel 2009, quando le controversie sul gas tra Ucraina e Russia hanno portato a carenza di gas in Europa.

Erogazione di gas della Russia a credito verso l’Ucraina è cessata a metà giugno e i rubinetti sono stati riaccesi solo a metà dicembre. Le consegne sono ripresi dopo che l’Ucraina ha iniziato a pagare circa 5 miliardi di dollari dovuti a Gazprom.

 

 

http://ununiverso.altervista.org/blog/lunione-europea-riprende-i-dialogo-sul-gas-con-la-russia-e-lucraina/