L’incontro tra Stephen Hawking e Papa Francesco: il connubio possibile tra scienza e religione

L’incontro tra Stephen Hawking e Papa Francesco: il connubio possibile tra scienza e religione

- in Cultura, Scienza
544
0

Il recente incontro tra Papa Francesco e l’astrofisico inglese affetto da SLA ha messo in evidenza alcuni punti di contatto tra i due rispettivi mondi, solo all’apparenza inconciliabili.

Scienza e religione, un dualismo che nel corso dei secoli è stato spesso vissuto come una vera e propria disputa ma che, negli ultimi tempi, ha intrapreso una strada improntata alla reciproca comprensione. È possibile trovare una sintesi o quantomeno un punto di convergenza? Il dialogo tra gli esponenti dei due mondi non è mai stato facile ma, stando a quanto accaduto di recente, nemmeno impossibile: in Vaticano, infatti, Papa Francesco ha ricevuto la visita dell’astrofisico inglese Stephen Hawking, una delle più brillanti menti al servizio della fisica moderna nonostante sia affetto da anni da una grave forma di sclerosi laterale amiotrofica (SLA).

STEPHEN HAWKING IN VATICANO
– Un gesto d’affetto all’uomo impossibilitato a muoversi nella sua carrozzina e, in seguito, anche una foto postata sull’account Instagram del Pontefice (@franciscus). Sono questi i momenti più significativi dell’incontro avvenuto a Roma tra Papa Francesco e il fisico e cosmologo britannico Stephen Hawking, ovvero il leader spirituale della Chiesa cattolica e uno scienziato che, invece, ha utilizzato le sue scoperte sull’universo per dimostrare l’inesistenza di un’entità divina. Tuttavia, la mano tesa del Papa nei confronti di Hawking è stata letta da molti come una volontà di riallacciare un rapporto che, storicamente, è sembrato più un dialogo tra sordi: non a caso, le gerarchie vaticane hanno invitato il 73enne originario di Oxford a partecipare al congresso tenutosi presso la “Pontificia Accademia delle Scienze” e che ha visto la presenza di altri sessanta accademici.

VISIONI A CONFRONTO“Non siamo i custodi di un museo e dei suoi capolavori che dobbiamo spolverare ogni mattina, ma i collaboratori della conservazione e dello sviluppo dell’essere e della biodiversità del pianeta, oltre che della vita umana in esso presente” è il contenuto della didascalia che accompagna lo scatto pubblicato su Instagram. Il faccia a faccia tra Jorge Bergoglio e Stephen Hawking è arrivato, tra l’altro, a pochi giorni da una dichiarazione del cosmologo in cui spiegava che la domanda su cosa ci sia stato prima del “Big Bang” ha poco senso. Eppure, l’incontro è stato cordiale nonostante le posizioni antitetiche di cui i due sono portatori: ed è proprio la tesi della infinita espansione dell’universo quella che Hawking, dichiaratosi apertamente ateo, ha esposto all’Accademia, ribadendo la veridicità del modello conosciuto come “Proposta di Assenza di Limite”. Ma come si pone la Chiesa di fronte a un’ipotesi che contraddice la dottrina di cui essa è portatrice?

LA CONVERGENZA TRA I DUE MONDI – L’accoglienza riservata ad Hawking mostra che le posizioni non sono inconciliabili: la teoria del “Big Bang” è universalmente accettata dal mondo scientifico, anche se alcuni studiosi sono convinti che all’origine dell’universo non ci sia il Caos, ma una Ragione (il “Logos” greco) e una logica. Ed è su questo passaggio che la religione cattolica, pur non accettando la teoria della “infinita espansione” avanzata proprio da un religioso belga, padre Georges Lemaître (1894-1966), constata una convergenza con tanti accademici. Papa Francesco, mostrandosi molto più “aperto” rispetto ai suoi predecessori, ha spiegato infatti che il “Big Bang” può essere accettato se considerato un atto d’amore di Dio, non contraddicendo così la ferma convinzione che all’inizio vi sia stato un “intervento creatore divino” e non il Caos. Insomma, Evoluzionismo e Creazione, ma anche un Dio “dall’infinita misericordia” e un universo infinitamente esteso diventano concetti tra loro più simili quando c’è reciproca comprensione e la volontà di ascoltare le ragioni dell’altro. Proprio come l’incontro tra Hawking e il Pontefice ha dimostrato.

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che