Lifestyle: come comparare l’amore con gli impegni lavorativi

122

Nella vita ognuno sceglie, in base al proprio carattere e alle proprie inclinazioni, a che cosa desidera e sente di voler dare la priorità. E’ molto importante comprenderlo, per evitare di far soffrire, portando il proprio arrivismo all’interno del rapporto di coppia.


Chi fin da piccolo coltiva sogni di gloria in merito alla propria carriera professionale, qualunque sia il campo in cui vuole affermarsi, dovrebbe avere l’onestà di ammetterlo, prima di tutto, a se stesso.
Troppe volte, affetti da una sindrome di onnipotenza, si desidera avere successo e amore, senza prendere in considerazione i propri limiti e i bisogni del partner che è al nostro fianco in un certo momento della vita.
Libri e film hanno narrato fin troppe volte storie in cui da una parte c’è l’ambizioso carrierista e dall’altra il partner che, stanco di sentirsi un pezzo del mobilio di casa, cerca altrove le attenzioni di cui sente un’insopprimibile necessità.
Sono molto più criticabili coloro che pensano di essere dei Padri Eterni, rispetto ai single a cui interessa solo il denaro e la carriera.
Riuscire a conciliare lavoro e amore richiede impegno, generosità ed altruismo.
Se si ama sinceramente, non è necessario fare sforzi. E’ sufficiente rivolgere quotidianamente un pensiero o un apprezzamento, che faccia sentire il partner sicuro di essere stimato e considerato.
Non è detto che se non svolge lo stesso lavoro, non sia in grado di dare sostegno e buoni consigli.
Se è meraviglioso ottenere dei risultati brillanti in campo professionale, lo è ancora di più condividerne sacrifici e frutti con chi ci sta accanto.

Il team di BreakNotizie