Leonardo Di Caprio investe nei diamanti etici realizzati in laboratorio

139

Diamanti etici, che si “producono” in sole due settimane senza sfruttare né mettere a rischio vite umane. Leonardo Di Caprio sta sostenendo una startup con sede a Santa Clara chiamata Diamond Foundry. Quest’ultima è riuscita a creare dei diamanti purissimi proprio come quelli estratti, “puri” anche dal punto di vista etico.

Dopo due anni di esperimenti, l’azienda sostiene di essere in grado di realizzare in laboratorio centinaia di diamanti fino a nove carati in appena due settimane. La svolta è stata sufficiente a convincere alcuni miliardari e grandi nomi della Silicon Valley a investire nella startup. E Di Caprio non si è lasciato sfuggire l’ennesima occasione di agire.

“Il settore dei diamanti, purtroppo, è stato macchiato da violazioni dei diritti umani, dal lavoro minorile, dalla distruzione ecologica, dai cartelli e dalla difficoltà a risalire alla provenienza. Abbiamo sentito che era giunto il momento di creare una scelta migliore. Abbiamo sviluppato un modo per la coltura dei diamanti, creando veri gioielli di qualità” spiega Diamond Foundry.

Di Caprio non è stato l’unico grande investitore in questa fase di avvio. Ben 10 miliardari avrebbero recentemente sostenuto il produttore di diamanti. L’azienda ha raccolto circa 100 milioni di dollari oggi, una cifra significativa se si considera che l’iniziativa è stata lanciata pubblicamente mercoledì mattina.

Di Caprio ha recitato nel film “Blood Diamond”, e da allora ha mostrato un interesse sempre vivo contro l’industria dei diamanti, duramente criticata per il suo impatto ambientale negativo e per lo sfruttamento del lavoro minorile. Nel 2007 ricevette anche la Nomination all’Oscar come Miglior attore protagonista ma anche allora non riuscì a conquistare la statuetta.

Per noi meriterebbe già un Oscar per l’impegno a favore dell’ambiente.

Francesca Mancuso

 

 

http://www.greenme.it/informarsi/ambiente/18326-leonardo-di-caprio-diamanti-etici