Le sostanze tossiche che danneggiano il cervello

Le sostanze tossiche che danneggiano il cervello

- in Salute
257
0

Nei cibi e nelle bevande che consumiamo ogni giorno possono nascondersi sostanze che possono danneggiare seriamente il nostro cervello: vediamo quali sono.


Esistono quattro sostanze particolarmente tossiche per il cervello che molto spesso si trovano nascoste all’interno di bevande e cibi reperibili facilmente in qualsiasi supermercato. Non è facile eliminare dal corpo queste pericolose sostanze una volta che vengono introdotte all’interno mediante l’alimentazione. Per favorire la loro eliminazione, oltre ad evitarne il consumo, è fondamentale mantenere uno stile di vita sano, praticare una regolare attività fisica e trascorrere un po’ di tempo all’aperto. Le tossine in questione sono il glutammato monosodico, il floruro di sodio, alcuni edulcoranti ed i metalli pesanti. Queste sostanze possono provocare danni cerebrali permanenti e favorire l’insorgenza di malattie neurodegenerative.

Il glutammato monosodico E621

Si tratta di un additivo presente in molti cibi come patatine fritte in busta, dadi da brodo ma anche cibi in scatola. Si tratta di un esaltatore di sapidità in grado di aggiungere sapore ai cibi. Ha un effetto devastante sul cervello ed è ormai provato da diversi studi che favorisce l’insorgenza del morbo di Alzheimer. Recentemente si è scoperto che lo zenzero ha la capacità non solo di limitare i danni causati dal glutammato monosodico ma riesce anche a rimediare parzialmente ai danni già riscontrati.



Floruro di sodio

Questa sostanza si trova in quantità elevate nei collutori, nei dentifrici ma anche nel tè verde non biologico e nei chewing gum. Si tratta di un’eccitossina in grado di attraversare con molta facilità la barriera ematocefalica. Riesce ad abbassare significativamente il quoziente intellettivo e favorisce l’insorgenza della demenza. Ha un’azione deleteria sulla memoria e durante la gestazione può danneggiare lo sviluppo cerebrale del feto. Sono da evitare tutti quei dentifrici e collutori ricchi di fluoro. Per contrastare gli effetti collaterali del floruro di sodio si può assumere regolarmente della curcuma, in capsule oppure attraverso la semplice alimentazione.

Metalli pesanti

I metalli pesanti più comuni e dannosi per la salute sono il mercurio, il cadmio, il piombo e l’alluminio. Si trovano nei farmaci, nei vaccini ma anche nei cibi in scatola e in tutti quegli alimenti cucinati nell’alluminio. I metalli pesanti vengono assorbiti facilmente dall’organismo ma risulta molto difficile espellerli. Causano malattie neurodegenerative, sbalzi dell’umore importanti, il morbo di Chron, il Parkinson e molti altri disturbi più o meno gravi. Per disintossicarsi i rimedi naturali più efficaci sono il succo di mele, il coriandolo e tutti quegli estratti di verdure a foglia larga.

Zucchero e aspartame

Entrambe queste sostanze sono diffusissime nei prodotti alimentari. Mentre l’aspartame e tutti gli altri tipi di dolcificanti sono cancerogeni, creano depressione e ansia, lo zucchero bianco può far insorgere importanti danni cerebrali e provocare una forte dipendenza. Per disintossicarsi dallo zucchero e dai dolcificanti è indispensabile ridurre fino a eliminare completamente il loro consumo.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Scoprire l’Italia in bici: 4 affascinanti itinerari di viaggio su due ruote

Se volete concedervi una vacanza ecosostenibile e alternativa, scegliete la