Le sei multinazionali dei media che “bombardano” gli americani con 10 ore di programmazione quotidiana

Le sei multinazionali dei media che “bombardano” gli americani con 10 ore di programmazione quotidiana

- in Mondo
406
0

Se si consente a qualcuno di pompare ore e ore di “programmazione” nella nostra mente, ogni singolo giorno, è inevitabile che questi avrà un grande impatto sul nostro modo di vedere il mondo. In America oggi, scrive Michael Snyder sul suo blog, la persona media consuma circa 10 ore di informazioni, notizie e intrattenimento al giorno, e ci sono sei multinazionali dei media che dominano il mercato. In realtà, è stato stimato che circa il 90 per cento della “programmazione” che costantemente alimenta la mente dei cittadini americani proviene da queste corporation che, naturalmente, sono in ultima analisi, controllate dall’elite del mondo.

L’osservazione di Snyder è valida non solo per i cittadini americani. Anche per te.

Basti pensare al proprio comportamento. Anche mentre leggete questo articolo potreste avere la televisione accesa in sottofondo o qualche tipo di musica. Molti di noi sono letteralmente assuefatti ai media. Ci sono persone che sono fisicamente a disagio se tutto è spento e circondate da un completo silenzio.
Sono le cose che facciamo costantemente che definiscono chi siamo, e quindi se stanno alimentando la vostra mente con ore di “programmazione” gestita dalle grandi corporazioni dei media ogni giorno, questo avrà un effetto drammatico su chi alla fine si diventa.

Queste aziende definiscono ciò su cui la società si concentra. Ad esempio, quando conversate con la vostra famiglia, i vostri amici o colleghi di lavoro, di che cosa parlare? Se siete come la maggior parte delle persone, probabilmente parlerete di qualcosa successa recentemente, un programma televisivo visto la sera prima o di qualche grande evento sportivo che si sta svolgendo.
Praticamente tutte le notizie e l’intrattenimento sono gestiti dall’elite che controllano queste aziende giganti dei media.
Snyder condivide alcuni numeri che possono essere difficilmente accettati. Vengono direttamente dal “Total Audience Report “ di Nielsen, e mostrano quante notizie e intrattenimento lo statunitense medio consuma attraverso vari metodi ogni giorno …
Guardare la televisione in diretta: 4 ore, 32 minuti
Guardare la televisione in differita: 30 minuti
Ascoltare la radio: 2 ore, 44 minuti
Usare uno smartphone: 1 ora, 33 minuti
Utilizzo di Internet su un computer: 1 ora, 6 minuti
Se sommiamo tutti questi numeri insieme, arriviamo ad un totale di più di 10 ore.
E tenete a mente che andare al cinema, i video-giochi e la lettura di libri sono comportamenti che non compaiono nemmeno in questa lista.
La combinazione di guardare la televisione in diretta e guardare la televisione in differita da solo arriva a un totale di più di cinque ore.

Se alimentiamo la mente, per cinque ore al giorno, di un qualcosa, giorno dopo giorno, qualcosa cambia in noi .Non vi è alcun modo per aggirare questa condizione. Si potrebbe pensare di essere abbastanza forti per resistere alla programmazione, ma la verità è che colpisce tutti noi in modo molto sottile, e alcune volte nemmeno riusciamo a comprenderne la portata.
Ci sono solo sei gigantesche aziende che rappresentano la quasi totalità della programmazione che riceviamo attraverso i nostri televisori.
Quest’infografica spiega la situazione:

Fortunatamente, conclude Snyder,  quei conglomerati dei mega-media non hanno lo stessa monopolio su Internet e  sempre più americani che mai si stanno disaffezionando ai media mainstream.

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la