Le ripercussioni sulla salute del cambio d’orario

Le ripercussioni sulla salute del cambio d’orario

- in Lifestyle
369
0

Sia quando fa il suo ingresso l’ora legale, che quando torna l’ora solare, l’organismo umano può reagire in modo negativo: ecco come e perché.

Ci sono due momenti particolarmente traumatici nella vita di ognuno di noi: quello in cui fa il suo ingresso l’ora legale, e dobbiamo mettere le lancette dell’orologio un’ora in avanti, e quando invece, in autunno, torna l’ora solare e avviene il procedimento inverso, ovvero le lancette vengono messe indietro di un’ora. Esattamente come il cambio di fuso orario queste operazioni hanno ripercussioni sulla salute umana, e soprattutto sull’umore delle persone.

Philips ha commissionato una ricerca per cercare di inquadrare con esattezza quali sono le conseguenze del cambio di orario. Ovviamente non tutti avvertono tali passaggi nello stesso modo e con la stessa intensità: molto dipende dal cronotipo cui si appartiene.

Il cronotipo è una caratteristica che possediamo tutti, e che denota la nostra propensione a svolgere attività durante il giorno, o viceversa durante la notte. In genere vengono definite “allodole” le persone che si svegliano presto e sono maggiormente efficaci nella prima parte della giornata. Chi invece preferisce svolgere le sue incombenze a partire dalle ore serali è detto “gufo”.

Secondo lo studio commissionato da Philips, pare che il ritorno all’ora solare incida meno sulle persone che appartengono al cronotipo gufo. In linea di massima, il 48% del campione intervistato ha detto comunque di soffrire di disturbi legati al cambio di orario. Sono di più coloro i quali soffrono al ritorno dell’ora solare, in una percentuale del 56%, mentre “solo” il 51% risente dell’entrata dell’ora legale.

Tanto in un caso che nell’altro i disturbi che vengono accusati sono senso di spossatezza e poca voglia di svolgere le faccende quotidiane, difficoltà a concentrarsi sui problemi e una generale mancanza di forze. Più nello specifico si legano invece al ritorno dell’ora solare irritabilità, cambiamenti repentini dell’umore e soprattutto depressione.

Infatti, quando torna l’ora solare le giornate si accorciano e fa buio prima: questo può causare un abbassamento dei livelli di serotonina, ovvero il cosiddetto ormone del buonumore, e di conseguenza il senso generale di malessere e tristezza. Ma bisogna precisare che si tratta sempre di sintomi che hanno una breve durata, il tempo necessario per l’organismo per adattarsi alla nuova situazione. Si tratta quindi di condizioni passeggere non preoccupanti.

E in effetti la maggior parte delle persone che soffre di questi sintomi non sente la necessità di rivolgersi ad un medico, ma preferisce adottare dei rimedi “fai da te”, come ad esempio mangiare meno, e in modo meno pesante, prima di andare a letto, coricarsi un po’ prima del solito ed evitare il consumo di bevande o alimenti eccitanti. Bisogna però precisare che i disturbi del sonno possono avere ripercussioni sia sulla vita sociale che sulla salute, e se si presentano con frequenza e non sono solo occasionali è bene consultare uno specialista.

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che