Le isole Canarie: un sogno ad occhi aperti

253

Solitamente quando si vuole organizzare una vacanza esotica si pensa subito ai Caraibi o alle spiagge delle Maldive.

In realtà uno scenario altrettanto imperdibile è offerto dalle splendide isole Canarie che formano un arcipelago di origine vulcanica situato nell’Oceano Atlantico di fronte alle coste del Marocco. Comunità autonoma sotto la giurisdizione della Spagna, le Canarie si compongono infatti di ben 7 isole: Tenerife, Fuerteventura, Lanzarote, El Hierro, Gran Canaria, La Palma e La Gomera. Il clima in genere è molto favorevole in quanto è relativamente mite sia in estate che in inverno, grazie soprattutto all’influsso dei venti alisei. Tendenzialmente il periodo migliore per visitare le Canarie è durante i mesi estivi poiché le temperature raggiungono al massimo i 28° e piove molto raramente.

Tenerife è l’isola più grande e popolosa ed ospita la città di Santa Cruz de Tenerife che è la capitale amministrativa ed il maggiore centro urbano delle Canarie. Qui possiamo ammirare diversi monumenti come la Basilica di Nostra Signora della Candelaria, la Iglesia de La Concepción, la Cattedrale de La Laguna, l’Auditorium e il Museo de la Naturaleza y el Hombre. Per gli amanti della natura e delle escursioni l’ideale è fare un bel giro nel Parco Nazionale del Teide che prende il nome dal Monte Teide, il più alto dell’intero arcipelago. Il soggiorno può quindi proseguire spostandosi a Lanzarote, l’isola delle Canarie collocata più a nord. Anche in questa località è presente un maestoso parco naturale denominato Parco Nazionale Timanfaya dove si possono osservare tanti esemplari differenti di fauna e flora. Caratterizzata da un paesaggio vulcanico, Lanzarote propone varie attrattive naturali come Costa Teguise che è un vero e proprio paradiso per gli appassionati di surf e degli sport acquatici. A poca distanza si può raggiungere Puerto del Carmen, principale polo turistico dell’isola oppure si può deviare verso le grotte di Jameos del Agua e la Cueva de los Verdes. Il clima migliore invece lo si può trovare a Playa Blanca lungo la quale si estendono le meravigliose spiagge del Papagayo.

Se si desidera vivere una vacanza più tranquilla e meno caotica il consiglio è di spostarsi verso le isole minori, meno popolose e di conseguenza meno affollate di turisti. Molto suggestiva è infatti Gran Canaria dove potremo visitare la Catedral de Santa Ana, la Casa Museo di Cristoforo Colombo, il Faro di Maspalomas, l’Eremo di Sant’Antonio Abate e il Museo Canario. Anche in questa isoletta troveremo incredibili scorci quali Playa de Las Canteras, Roque Nublo, Playa del Inglés e l’oasi protetta del Palmitos Park. Infine per chi ama il mare il posto ideale è Fuerteventura, l’isola più desertica insieme a Lanzarote. È rinomata per le sue tante spiagge che si sono formate per l’accumulo di grandi quantità di sabbia proveniente dal deserto del Sahara. I litorali più belli sono soprattutto El Cotillo, Sotavento, Corralejo, Morro Jable e Jandia mentre le spiagge di Pozo Negro, Garcey e Las Playtas si distinguono per la sabbia nera di origine vulcanica.

Il team di BreakNotizie