Le 15 città più economiche d’Europa per un city break

139

“Price of travel”, celebre sito di viaggi, ha stilato la classifica annuale delle città europee più economiche per le vacanze “mordi e fuggi”. Ecco la lista con i prezzi medi giornalieri.

img_1194984885901538.jpeg

15 – Riga (Lettonia): 70 €
Grazie all’aumento di voli low cost, Riga sta diventando una delle mete più visitate. Il suo centro storico realizzato secondo lo stile dell”Art Noveau” è stato dichiarato “Patrimonio Universale dell’Unesco”.

14 – Santorini (Grecia): 65,5 €
Santorini, “l’Isola dell’amore“, è una delle mete più convenienti nella bassa stagione. Ristoranti a poco prezzo e affitti ragionevoli la rendono un luogo perfetto per un “city break”.

13 – Vilnius (Lituania): 65 €
La capitale lituana è sicuramente la città più facilmente raggiungibile grazie ai numerosi collegamenti aerei low cost.

12 – Bratislava (Slovacchia): 64 €
A pochi km da Vienna, Bratislava è una capitale fascinosa e a prezzi ragionevoli. Un vero gioiellino per via dei localini pittoreschi e dei vicoli storici in acciottolato.

11 – Zagabria (Croazia): 61 €
Lontana dal caos del turismo di massa estivo, conserva così prezzi più economici. Dotata di una vita culturale vivace e ricca di appuntamenti interessanti senza troppa spesa.

10 – Spalato (Croazia): 58 €
Affacciata sull’Adriatico, Spalato è facilmente raggiungibile e ottimo punto di partenza se si desidera visitare le isole della costa croata.

9 – Belgrado (Serbia): 50 €
La capitale serba è celebre per i suoi alloggi di ottima qualità a prezzi convenienti. Una città dal grande passato e con una vivace vita notturna.

8 – Cracovia (Polonia): 49,50 €
A detta del sito, Cracovia è “tra i migliori affari d’Europa” se si considerano il suo maestoso centro storico ed prezzi davvero bassi, binomio perfetto per una vacanza.

7 – Budapest (Ungheria): 49 €
Budapest è alla portata di tutti in quanto a prezzi. Se cercate folklore evitate i tour classici e puntate per hotel caratteristici e cucina tipica: ne rimarrete affascinati.

6 – San Pietroburgo (Russia): 47,50 €
In seguito all’indebolimento del rublo, questa città è diventata una meta turistica molto più accessibile.

5 – Sarajevo (Bosnia ed Erzegovina): 47 €
In seguito alla guerra Sarajevo è stata ricostruita quasi completamente, tornando ad essere un luogo accogliente e pulsante di vita.

4 – Cesky Krumlov (Repubblica Ceca): 46 €
Meno conosciuta rispetto alle altre mete qui descritte, Cesky Krumlov è una cittadina di origini medievali affacciata sul fiume Moldava.

3 – Kiev (Ucraina): 43 €
Città di ampio respiro culturale, possiede un centro storico poliedrico con molte chiese, palazzi e piazze meravigliose. Da non perdere i numerosi musei d’arte.

2 – Sofia (Bulgaria): 41 €
Una delle città più antiche del Vecchio Continente, offre molta ricchezza a livello architettonico. Numerosi inoltre i locali all’aperto, perfetti per l’estate.

1 – Bucarest (Romania): 40 €
Lo scettro di città più conveniente d’Europa per una vacanza è Bucarest: imperdibili il “Museo del Villaggio“, il “Palazzo del Parlamento” ed il “Palazzo Cotroceni“.

Il team di BreakNotizie