Latte di mandorla: scopri tutti i benefici e come prepararlo in casa

Latte di mandorla: scopri tutti i benefici e come prepararlo in casa

- in Cucina
143
0

Energetico, dissetante e ricco di calcio, il latte di mandorle è una bevanda salutare e molto versatile in cucina. Vediamo i benefici e come risparmiare realizzandolo a casa.

Il latte di mandorle è una bevanda conosciuta sin dal Medioevo, particolarmente diffusa nel Sud Italia ed originariamente preferito al latte vaccino poiché si conserva più a lungo. Diversamente da quest’ultimo non contiene lattosio, glutine e colesterolo ed ha un minore apporto di proteine ma possiede fibre, antiossidanti come la vitamina E e minerali quali manganese, selenio, zinco, potassio, calcio e magnesio. Una porzione da 100 ml di latte di mandorla apporta all’organismo ben 120 mg di calcio, pari al 15% della quantità giornaliera raccomandata. Un bicchiere (circa 200 ml) apporta il 30% del quantitativo giornaliero consigliato di vitamina D, B2, B12 ed E. I grassi presenti nel latte di mandorla sono per lo più polinsaturi e monoinsaturi e contiene un discreto quantitativo di acido linoleico ed oleico, la cui regolare assunzione favorisce un buon stato di salute generale.

Si tratta di un alimento piuttosto calorico: il latte di mandorla in commercio contiene in media ben 50 calorie ogni 100 ml di prodotto, per questo motivo sarebbe meglio evitare di assumerne quantità elevate. L’apporto si dimezza invece se si tratta di latte di mandorla al naturale, senza aggiunta di zuccheri. La dose giornaliera consigliata è di un bicchiere al giorno. In virtù delle sue proprietà è un alimento indicato per la salute delle ossa ed aiuta anche la digestione.

Il latte di mandorla è un ingrediente molto versatile in cucina: si può bere così com’è, freddo o caldo, oppure si può impiegare nella realizzazione di numerose ricette, sia dolci che salate, o ancora per preparare deliziosi frullati. È l’alimento perfetto per sostituire il latte vaccino, quindi è indicato se si segue un regime dietetico vegetariano o vegano. È possibile trovarlo in vendita nei supermercati ma si può realizzare anche a casa: sarà sicuramente più sano e genuino, oltre che molto più buono ed economico. Vediamo come prepararlo:

Ingredienti (per circa 1 litro)

  • Mandorle già pelate: 200 grammi
  • Datteri: 3
  • Estratto di vaniglia: ½ cucchiaino
  • Sale: un pizzico
  • Acqua: 800 ml

Procedimento. Si mettono le mandorle a bagno per un’intera notte, dopodiché si scolano e si frullano insieme ai datteri, l’acqua, l’essenza di vaniglia e il sale. Si posa quindi un canovaccio da cucina pulito su una terrina e si versa sopra il composto ottenuto. Occorre quindi schiacciare la poltiglia in modo che dal canovaccio filtri il latte, così da ottenere una bevanda senza residui; per facilitare l’operazione si può usare un cucchiaio o un mestolo. Il latte di mandorla si conserverà perfettamente sino ad una settimana in frigorifero, meglio se in una bottiglia di vetro. Si può anche non dolcificarlo con la vaniglia e i datteri, in base alle proprie preferenze e all’utilizzo che se ne deve fare. Il “residuo” frullato delle mandorle è perfetto invece per realizzare dolci e biscotti.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Codacons: altro che crisi, affari per 8 miliardi di euro per astrologi e maghi

Il settore dell’occulto non conosce crisi in Italia: