L’annuncio di Ivan Basso “Ho un tumore, mi ritiro dal Tour de France”

L’annuncio di Ivan Basso “Ho un tumore, mi ritiro dal Tour de France”

- in Sport
446
0
img_1328955517587932.jpeg

Un dramma per il ciclismo italiano al Tour De France. Ivan Basso, compagno di squadra e di stanza di Alberto Contador nella formazione russa della Tinkoff-Saxo, ha dovuto ritirarsi dalla corsa francese a causa di un tumore ad un testicolo.

Il corridore ha fatto subito rientro in Italia per sottoporsi al più presto alla eventuale operazione al testicolo. La notizia è stata data dallo stesso Basso, in una conferenza stampa nel giorno di riposo del Tour, a Pau. Il corridore varesino era caduto durante la quinta tappa del Tour, quella che portava ad Amiens, e come lui stesso ha precisato, ha battuto il testicolo contro la sella, un incidente comune per i corridori. Visto però che nei giorni successivi il dolore persisteva è stato deciso di effettuare una visita presso un urologo di Pau, nel corso della quale, attraverso una tac, è emersa la presenza di cellule tumorali. Da questo la decisione del ritiro e dell’immediato rientro per sottoporsi all’operazione. Nel pomeriggio Ivan Basso ha postato anche un messaggio su Facebook, nel quale comunica a tutti la sua situazione, garantendo i suoi fan ed in generale tutti i fan del ciclismo che affronterà questa prova come ha sempre fatto con tutte le gare, con grande grinta e convinzione. Basso ha terminato dichiarando che da casa continuerà a fate il tifo per i suoi compagni della Tinkoff-Saxo e specialmente per Alberto Contador, che spera di vedere in maglia gialla a Parigi, anche se non potrà accompagnarlo di persona. Contador perde in effetti un grande alleato, perché il varesino, vincitore di due giri d’Italia, era l’uomo con maggiore esperienza della sua squadra.

 

Naturalmente, dopo la diffusione della notizia sono arrivati auguri di pronta guarigione ed attestati di stima da parte di moltissime persone, in primis colleghi del corridore; anche Vincenzo Nibali, che negli anni dal 2009 al 2012 è stato suo compagno di squadra nel team Liquigas, e che è unito al varesino da uno strettissimo rapporto di amicizia, ha detto di non voler credere alla notizia, che colpisce prima di tutto l’uomo e poi il ciclista e di sperare in un decorso positivo. Auguri di guarigione sono arrivati anche dalla squadra del siciliano, l’Astana. Auguri naturalmente anche dal suo capitano, Alberto Contador, che lo aveva voluto espressamente al suo fianco per il Giro d’Italia, vinto, e per il Tour de France.

 

Contador ha dato appuntamento al suo “gregario di lusso” a Parigi, appuntamento che è stato ribadito anche dal d.s. della Tinkoff-Saxo, Steve De Jongh. Altri auguri sono arrivati da parte delle altre squadre e da singoli corridori come Cavendish e Quintana. Anche Lance Armostrong, il campione americano che con Basso ha lottato per diversi Tour, ha espresso i suoi auguri, ricordando di essere passato per la stessa prova, superandola. Ivan Basso aveva già dichiarato che questa sarebbe stata la sua ultima stagione da ciclista, ma forse avrebbe voluto chiudere in sella la sua partecipazione ad una corsa che lo ha visto sul podio, ed anche in seconda posizione proprio alle spalle di Armstrong. Per lui i momenti più alti della carriera, i due giri d’Italia, conquistati nel 2004 e nel 2010. Tra le vittorie nelle corse in linea si ricordano il Gran Premio di Lugano ed il Giro dell’Emilia.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ridere 10 minuti al giorno fa bene alla salute: lo dice la scienza

Che il buonumore sia fondamentale per il proprio