La Terra è condannata ad un’estinzione di massa entro 20 anni

La Terra è condannata ad un’estinzione di massa entro 20 anni

- in Ambiente, Scienza
290
0

Secondo una nuova ricerca il nostro pianeta si starebbe dirigendo tragicamente verso la sesta estinzione di massa, già cominciata negli ultimi decenni con il lento sterminio della fauna selvatica per mano dell’uomo.

Prendendo in esame le specie animali comuni e quelle più rare, un team di scienziati ha scoperto che la sovrappopolazione umana e lo sfruttamento massivo delle risorse naturali stanno contribuendo inesorabilmente alla scomparsa di miliardi di animali su larga scala. Pubblicato sulla celebre rivista scientifica Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti d’America, lo studio ha rivelato che la progressiva morte della fauna selvatica significa, di riflesso, uno spaventoso attacco alle fondamenta della civiltà umana.

“La situazione è diventata così tragica che non sarebbe etico utilizzare mezzi termini”, ha affermato Gerardo Ceballos, professore dell’Università Nazionale Autonoma del Messico e a capo della ricerca. Per anni gli ambientalisti ci hanno messo in guardia affermando che la continua distruzione degli habitat naturali avrebbe condotto ad un’estinzione molto simile a quella che spazzò via i dinosauri. In base ad uno studio del 2015 pubblicato su Science Advances il tasso attuale di estinzione dei vertebrati sarebbe il più alto sinora registrato, superiore a quelle delle ultime 5 estinzioni globali. “La nostra analisi sottolinea come la società globale abbia cominciato a distruggere altre specie ad un tasso sempre più accelerato, cominciando questo processo di estinzione di massa senza precedenti ben 65 milioni di anni fa”, recita lo studio.

I ricercatori hanno scoperto inoltre che i mammiferi terrestri hanno perso l’80% delle loro varietà e che migliaia di specie, sebbene stiano subendo un sensibile calo di unità, non essendo ufficialmente riconosciute come “a rischio” non vengono tutelate nella maniera adeguata come invece accade per quelle ufficialmente in via di estinzione. Ma occorre arrivare a questo punto per salvare una specie? Questo ed altri risultati hanno condotto i ricercatori a ipotizzare che la prossima estinzione sarà la più duratura e al contempo la più devastante in assoluto sinora. “Il conseguente sterminio biologico avrà delle gravi ripercussioni a livello ecologico ma anche economico e sociale. L’umanità finirà per pagare un prezzo altissimo per la decimazione dell’unica oasi sinora conosciuta capace di ospitare la vita in questo universo” hanno concluso gli scienziati. “Tutti i dati raccolti fino ad adesso non fanno che confermare un rapido tramonto della biodiversità nei prossimi venti anni, dipingendo un quadro apocalittico sul futuro della vita sulla Terra, inclusa quella umana”. Una vera e propria condanna a morte.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

E…state in forma: 5 attività sportive da praticare sulla spiaggia

Chi l’ha detto che mare e vacanza fanno