La tecnica dei 15 minuti: cambiare la tua vita è più semplice di quanto tu creda

La tecnica dei 15 minuti: cambiare la tua vita è più semplice di quanto tu creda

- in Lifestyle
386
0

Per riprendere in mano la propria vita bastano 15 minuti. Ecco la tecnica di auto-aiuto ideata da una life coach americana

Basterebbe soltanto un quarto d’ora per cambiare radicalmente la propria vita. Questo almeno è quanto afferma Caroline Buchanan, specializzata in self-help e ideatrice di una tecnica rivoluzionaria. La filosofia alla base di questo metodo di auto-aiuto è che qualsiasi tipo di problema, da quelli sul lavoro a quelli col proprio partner, piccoli o grandi che siano, può essere risolto in 15 minuti. Il segreto sta nel cambiare la propria forma mentis e adottare una nuova attitudine verso la vita in generale e nell’affrontare i potenziali ostacoli che possiamo incontrare lungo il cammino.

In cosa consiste la tecnica dei 15 minuti

L’importante è capire come agire. A detta della life coach, quando ci si trova davanti ad un problema occorre mettersi seduti di fronte ad un foglio bianco e una penna, concentrarsi e fare una sorta di brainstorming su tutti gli aspetti della questione che ci causa preoccupazione. Focalizzandosi solo sul problema si tenderà a tralasciare ogni altro pensiero “superfluo” agevolando una veloce risoluzione.

Secondo la Buchanan, se si smette di procrastinare e si sfrutta un quarto d’ora per fare qualcosa di “concreto”, si avvierà un circolo virtuoso che migliorerà a poco a poco la propria vita. “L’attività promuove la vitalità. L’azione infatti favorisce il benessere. Di conseguenza, sentendoci bene, siamo portati a voler essere ancora più attivi”, spiega l’esperta americana nel suo libro che si intitola appunto “La regola dei 15 minuti”.

Un circolo virtuoso scientificamente dimostrato

Questa semplice spiegazione è stata dimostrata anche scientificamente: l’attività svolta dalle terminazioni nervose che connettono il cervello alle varie aree dell’organismo stimola la Sar, il Sistema di Attivazione Reticolare. Questa zona del cervello è composta da una rete complessa di connessioni nervose e da essa dipendono l’attenzione e lo stato di veglia. Ciò significa che più si è attivi, più si ci sente svegli. Quando questo processo benefico si mette in moto, il modello di comportamento di una persona si modifica, eliminando tutti i “rami secchi” in modo da fare spazio a cose nuove. Secondo Caroline Buchanan per cambiare basta davvero poco.

Perché provare questa tecnica

Si tratta di uno strumento pensato per allenare il pensiero positivo e l’immaginazione, stimolare la creatività e la concentrazione. Sono istruzioni chiare, concise ed applicabili a qualunque tipo di persona, persino le più disorganizzate. Adottare questa tecnica aiuta anche a scoprire come atteggiamenti quali la resistenza al cambiamento e ad affrontare i problemi con maggior coraggio o la tendenza ad essere costantemente preoccupati possano avere radici profonde nella nostra psiche.

Molte persone hanno provato questo metodo trovandolo efficace, anche se a detta di altri esperti non si tratta di una novità: la tecnica infatti è basata su alcuni principi che costituiscono la Terapia Cognitiva Comportamentale, disciplina che combina due tipi di terapia: quella cognitiva, che aiuta a individuare dentro di sé quegli schemi di ragionamento e di interpretazione della realtà che sono alla base del disagio psicologico e la terapia comportamentale, che serve a modificare la relazione dell’individuo con situazioni che creano difficoltà e reazioni emotive controproducenti. Si tratta di due forme di trattamento che combinate divengono un potente strumento per risolvere in tempi più brevi dei forti disagi psicologici.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

11 oggetti tecnologici che rivoluzioneranno le nostre case e non solo

Come saranno le case del futuro? Un piccolo