La nuova frontiera della vacanza: i viaggi low cost “al buio” di FlyKube

La nuova frontiera della vacanza: i viaggi low cost “al buio” di FlyKube

- in Viaggi
128
0

Una startup italo spagnola mette a disposizione di chi ama l’avventura dei week end in una capitale europea a sorpresa per soli 100 euro.

Amate l’avventura e l’improvvisazione? FlyKube, startup italo spagnola, ha proposto un’idea tutta nuova di viaggio: con un budget di 100 euro è possibile prenotare un week end per un luogo a sorpresa. Ciò significa dire addio alle ore trascorse sui siti di viaggi con mesi d’anticipo, rimanere in allerta a caccia delle offerte più vantaggiose, ma anche stop alle programmazioni, lo studio di itinerari e luoghi da visitare.

Un nuovo modo di concepire la vacanza nell’epoca del turista “fai da te”

Da un lato inadatto alle persone ansiose, dall’altro può essere invece un tipo di viaggio liberatorio. Questa tipologia di vacanze “a sorpresa” è molto in voga negli USA, dove il trend è nato e si è sviluppato, e da qualche mese è disponibile anche in Italia. L’obiettivo è capovolgere la dinamica tradizionale dei viaggi nell’era di Internet: non sono più i clienti a definire ogni minimo dettaglio le proprie vacanze ma i tour operator a proporre la soluzione migliore al cliente. Tutto ciò che occorre portarsi appresso, oltre alle valigie, è lo spirito di avventura e quello di adattativa.

La sorpresa è la chiave di questo viaggio: l’utente deve rimanere all’oscuro di almeno uno dei particolari del viaggio sino a poche ore dalla partenza. I prezzi rimangono contenuti e il cliente può scegliere l’aeroporto di partenza fra i 5 scali sinora disponibili (Milano, Venezia, Firenze, Roma e Napoli), la data oppure la possibile meta. Queste vacanze al buio sono un’idea pensata soprattutto per i turisti più giovani, magari senza grosse disponibilità economiche ma con la voglia di visitare nuove mete e anche per quei viaggiatori che amano farsi “trascinare” dal loro spirito di avventura.

Il gusto dell’ignoto

Le mete sinora a disposizione sono una ventina di grandi città europee, località che rispondono tutte alle esigenze di un turista medio. Dall’elenco è possibile anche scartarne alcune. Due giorni prima della partenza l’utente riceve via mail i biglietti aerei, la prenotazione in hotel ed una guida della città con dei consigli utili per ottimizzare i tempi e visitare le attrazioni principali della destinazione. Pagando un supplemento, è possibile scegliere il luogo in cui pianificare la vacanza ma in tal caso le mete si limitano solo a 12 e non si conosce la data precisa, si può indicare solo il mese che si preferisce. L’opzione più affascinante, tuttavia, è quella di decidere di partire senza sapere nulla del viaggio, a parte il mese: week end, città e albergo rimarranno ignoti sino a 5 giorni prima della partenza. L’unica certezza è l’aeroporto di imbarco, scelto dall’utente. Si tratta anche dell’opzione più low cost: una spesa di 100 euro ma con degli standard di viaggio elevati.

Prezzi bassi, qualità alta

Il “salto nel buio” non è comunque rischioso: Paolo Della Pepa e i suoi colleghi Albert Cuartiella e Sergi Villa, fondatori di FlyKube e tutti under 35, non sono nuovi del settore. I tre giovani infatti gestiscono da anni un’agenzia di viaggi a Barcellona e possono garantire degli standard di qualità alti: si vola con compagnie non necessariamente low cost, si alloggia in alberghi a 3 o 4 stelle in zone centrali o quasi adottando la formula “2 notti e 3 giorni”. Una novità che non si discosta poi moltissimo dalle vacanze tradizionali ma che aggiunge un pizzico di mistero e qualche brivido in più e permette persino di risparmiare.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Unicef : Il 53% dei bambini che subiscono abusi sul Web ha meno di 10 anni

Il rapporto annuale dell’Unicef ha dipinto un quadro