La nascita delle Olimpiadi nella storia

76

La data ufficiosa che segna la nascita delle primissime Olimpiadi è l’anno 776 a.C.; nel territorio dell’Elide, per celebrare la battaglia vittoriosa contro i Piasti, Re Ifito organizzò una competizione sportiva incentrata su una gara unica, la corsa.

La risposta da parte del pubblico fu entusiasta e questi Giochi ebbero immediatamente un notevole successo, perciò vennero non soltanto ripetuti ma anche ampliati, aggiungendo altre discipline (fra le quali salto in lungo e in alto, lancio del giavellotto e del disco, corsa dei carri, pugilato, lotta e pentathlon, competizione che impegnava gli atleti nelle cinque attività più amate dal pubblico).
Sino al 472 a.C. vennero disputate in un’unica giornata, poi la durata fu estesa a cinque giorni. La fama dei Giochi Olimpici iniziò rapidamente a diffondersi, tanto da non poter più essere catalogati come semplice competizione sportiva; nel corso degli anni divennero una solennità religiosa (con i sacerdoti che si occupavano delle cerimonie di apertura e chiusura della manifestazione) ma anche un appuntamento di tipo culturale, con gare di eloquenza e poesia, nel corso del quale venivano presentate opere letterarie.
A partire dal 776 a.C., le Olimpiadi si disputarono ogni quattro anni sino al 396 d.C, dunque per ben 1172 anni consecutivamente (in totale furono disputate 294 edizioni). Vennero sospese dall’imperatore Teodosio che le considerava delle manifestazioni pagane. I Giochi Olimpici rinacquero molto tempo dopo, nel 1896, su iniziativa di Pierre De Coubertin, barone di Parigi. In verità ci fu anche un tentativo precedente di ripristinare le Olimpiadi, promosso nel 1859 da un mecenate greco, ma la sua iniziativa fallì. De Coubertin era un pedagogista che decise di dedicarsi all’educazione sportiva abbandonando la cattedra di insegnante all’Accademia di Francia. Tenne un discorso alla Sorbona il 25 novembre 1894 che convinse i rappresentanti di dodici Paesi a votare in favore della rinascita delle Olimpiadi. Questi votarono all’unanimità e formarono poi il Cio (“Comitato Olimpico Internazionale”). La prima edizione delle Olimpiadi moderne – quelle che conosciamo oggi – si tenne nel 1896 ad Atene e da allora sono state disputate ogni quattro anni (ad eccezione delle due interruzioni dovute ai conflitti mondiali).

Il team di BreakNotizie