La Corea del Nord continua a sfidare gli Stati Uniti: vanno avanti i test sui missili

La Corea del Nord continua a sfidare gli Stati Uniti: vanno avanti i test sui missili

- in Mondo
259
0
Fonte immagine: http://italy.s3.webdigital.hu/notizie/la-corea-del-nord-ha-testato-un-nuovo-motore-per-i-missiliFonte immagine: http://italy.s3.webdigital.hu/notizie/la-corea-del-nord-ha-testato-un-nuovo-motore-per-i-missili

Ennesima “provocazione” della Nord Corea agli Stati Uniti: mentre il segretario di Stato Usa è in Cina, sono stati svolti nuovi test missilistici a Sohae

Risale a poche ore fa l’ultima “provocazione” messa in atto dalla Corea del Nord contro gli Stati Uniti: l’annuncio è stato dato dallo stesso leader nordcoreano Kim Jong Un, con un messaggio indirizzato alle grandi superpotenze. “Presto vedrete l’importante significato di questa grande vittoria” ha dichiarato il dittatore facendo riferimento all’ultimo test effettuato da Pyongyang su un nuovo motore per i propri missili. Il tutto mentre era in svolgimento la visita del segretario di Stato Usa in Cina.

Rex Tillerson si trova infatti in missione a Pechino per discutere, fra le altre cose, anche su come intervenire per contrastare i piani e i test missilistici e nucleari da parte della Corea del Nord insieme a Cina, Giappone e Corea del Sud. Un ulteriore tassello nel mosaico della tensione che sta montando in Estremo Oriente a causa delle manovre militari di Pyongyang.

2017-03-19T091201Z_833777791_RC1166520140_RTRMADP_3_NORTHKOREA-MISSILES_MGTHUMB-INTERNA

L’ultimo esperimento svolto a Sohae, nella stazione dove avviene il lancio di satelliti e dei vettori a lungo raggio, ha riguardato una nuova tipologia di motore ad alta spinta che serve ad alimentare i missili. Il test è avvenuto a quasi un anno di distanza da quello dell‘aprile 2016 che tanto aveva fatto discutere, poiché erano stati provati motori per i missili balistici intercontinentali, che sarebbero serviti – come dichiarò lo stesso Kim Jong Un – per mettere a portata di tiro gli Stati Uniti.

E all’inizio del 2017 il leader nordcoreano aveva annunciato che stavano entrando nella fase conclusiva i test sui missili intercontinentali capaci di trasportare ordigni atomici fin sulle coste degli Stati Uniti. Anche per questo nella sua visita in Cina Tillerson ha voluto ribadire la grande pericolosità del programma nucleare di Pyongyang non soltanto per gli Usa ma per il mondo intero e la necessità ormai non più rimandabile di un intervento congiunto per fermare lo sviluppo missilistico, a cominciare da pesanti sanzioni con cui colpire la Corea del Nord.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

La Cia ci ascolta attraverso tv, computer e dispositivi mobile

La Cia è in grado di ascoltare e