La continua demonizzazione del piccolo risparmiatore: tenere i soldi in casa diverrà reato?

La continua demonizzazione del piccolo risparmiatore: tenere i soldi in casa diverrà reato?

- in Italia
1326
0
Fonte immagine: http://uomoqualunque.net/2016/10/ce-lo-dice-leuropa-tenere-i-soldi-in-casa-e-reato/

Un’articolo apparso sul “Corriere della Sera” e il successivo commento di un esperto in materia tributaria hanno preso di mira i piccoli risparmiatori.

Un articolo pubblicato sul “Corriere della Sera” ha scatenato, di recente, un vespaio di polemiche. Stefano Simontacchi, esperto di diritto tributario e consigliere di RCS MediaGroup, ha commentato il pezzo apparso sul quotidiano, nel quale si parlava di banche e piccoli risparmiatori, evidenziando la necessità di un più attento monitoraggio del denaro che entra nel sistema bancario. La sua tesi è che, in questo modo, si reperirebbero le risorse per stimolare la ripresa economica nel Paese. Tuttavia, le parole di Simontacchi sono state lette da molti come un tentativo, nemmeno tanto occulto, di giustificare nuove misure nei confronti dei già tartassati risparmiatori italiani. Quali sono le “iniziative” del Ministero dell’Economia che auspica l’esperto? E perché, tra le righe, sostiene la tesi per cui la possibilità di tenere i risparmi in casa possa configurarsi come un reato?

UN “GRAVE DANNO ALL’ECONOMIA”? – Secondo Simontacchi, i soldi che vengono tenuti in casa, anziché essere depositati in banca, “costituiscono un grave danno per l’economia italiana”, tanto che arriva a parlare di veri e propri “paradisi domestici”, equiparandoli ai paradisi offshore, che costano all’ABI (Associazione Bancaria Italiana) 150 miliardi di euro, ovvero una fetta consistente del PIL nostrano. È possibile che l’ammanco di fondi per incentivare la crescita sia colpa dei piccoli risparmiatori? Simontacchi non lo dice esplicitamente, ma auspica un cambio di rotta, ispirato a una non meglio precisata “ragione di Stato”.

GLI ITALIANI E LA “MONETA ELETTRONICA” – Se è vero che, molto spesso, l’economia “sommersa” in ambito casalingo grava notevolmente sulle casse dello Stato a causa di evasori fiscali e flussi non tracciabili di denaro, non si può certo affermare che la soluzione sia guardare ai risparmiatori medi. Ad esempio, la proposta di incentivare l’utilizzo della “moneta elettronica” è valida sulla carta, ma non ha ben presente la situazione di milioni di persone che devono fare i conti con la scarsità di risorse e che, per far quadrare l’economia domestica, difficilmente ricorrono a pagamenti online. Non è un caso che l’Italia sia agli ultimi posti delle classifiche europee nell’utilizzo della valuta elettronica, in compagnia di Stati che versano in condizioni di difficoltà ma ben lontana dalle medie di quei Paesi scandinavi presi ad esempio da Simontacchi.

LA CONTINUA DEMONIZZAZIONE – In Italia, il 90% delle transazioni avviene tramite contante, prova evidente che la ritrosia nei confronti dell’e-commerce e del cosiddetto “home banking” è anzi lo specchio della diffidenza dei cittadini verso il sistema bancario. Quello stesso sistema che, nelle parole di Simontacchi, vuole introdurre un limite di soli 1000 euro per l’accumulo di risparmi nella propria abitazione: insomma, anziché volgere la propria attenzione verso i veri paradisi fiscali e i grandi evasori, a cui si concedono periodicamente delle “Voluntary Disclosure”, si individua nelle “tesaurizzazioni” casalinghe il problema. Questa demonizzazione del piccolo risparmiatore sta prendendo sempre più piede anche in seno alla BCE (Banca Centrale Europea): la scelta di non emettere più, entro il 2018, le banconote da 500 euro nei Paesi Membri più poveri è stata giustificata con la volontà di colpire i movimenti di denaro della criminalità. “I pagamenti in contanti alimentano la corruzione” è la linea dell’istituzione di Francoforte. Peccato che, in un Paese in profonda recessione come l’Italia, sia l’unico modo per affrontare le spese correnti che hanno molte famiglie: “criminali” anche queste?

 

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Il risveglio dell’Uomo ed il ruolo dell’Amore universale

Il mondo è dominato dai poteri occulti che