La Cina non vende più! Costretta a cambiare?

La Cina non vende più! Costretta a cambiare?

- in Economia
772
0

La crisi dell’export cinese, grande paese manifatturiero, sede di industrie e produttore di gran parte delle merci in vendita sui mercati dei paesi industrializzati, potrebbe sembrare un dato allarmante.

Ma in realtà la crisi dell’export cinese non c’è. Il sito index mundi racconta di un paese sempre più leader, sempre e costantemente in surplus commerciale. Allora dove potrebbe essere il problema di un colosso di simili proporzioni? I problemi che affliggono la Cina sono quelli comuni a tutti i paesi in grande crescita economica: gestione della ridistribuzione della ricchezza, amministrazione delle risorse naturali, problemi ambientali. Un dato sopra tutti si apprende oggi da Repubblica, e parla del grande successo di Apple sul mercato cinese, quasi a voler raccontare di un paese che, alle prese con le sue contraddizioni, riesce comunque a distribuire reddito sufficiente al successo commerciale dei prodotti di Cupertino. Segno che forse la ridistribuzione del reddito prodotto dall’export viene ripartita anche alla classe lavoratrice?

Sicuramente uno dei fattori di crisi del mercato dell’export cinese potrebbe essere il perdurare della scarsa domanda accompagnata da deflazione sul mercato Europeo, punto di sbocco di una buona fetta dell’export cinese. In ogni caso il regime comunista di Pechino sembra aver ripreso il controllo della sitazione e allontanato la crisi del 2008 molto più facilmente del vecchio continente, alle prese con squilibri interni all’area Euro derivati dal surplus commerciale della Germania.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di