Influenza stagionale: previenila con i rimedi naturali

Influenza stagionale: previenila con i rimedi naturali

- in Salute
686
0

L’espressione “influenza stagionale” bolla un po’ la stagione fredda come quella preferita dai virus per venire a farci visita.

In realtà si parla di un periodo dell’anno in cui, a causa della quantità minore di luce solare e del calo della temperatura corporea, le difese immunitarie dell’organismo tendono a diminuire e si è più esposti agli attacchi esterni. È importante dunque prevenire in modo tempestivo l’insorgere di malanni stagionali curando la propria salute con serietà e costanza, tramite dei rimedi naturali. Ve ne proponiamo alcuni qui di seguito: si tratta di terapie naturali atte a rinforzare il nostro sistema immunitario in maniera efficace.

Olio di fegato di merluzzo
Vecchio rimedio della nonna, incubo di diverse generazioni di bambini, in pochi ne conoscono davvero le sue straordinarie proprietà. Si tratta di un particolare tipo di olio estratto appunto dal fegato dei merluzzi, ed è ricco di vitamine idrosolubili, come la A, la D, la E e la K, che nutrono, rafforzano e supportano il sistema immunitario, ma anche di acidi grassi quali DHA e EPA, dalle rinomate proprietà antinfiammatorie. La vitamina D, di cui è ricco, è fondamentale per l’attivazione del sistema immunitario e combattere le infezioni.

Echinacea
Questa pianta è apprezzata per le sue virtù antivirali ed immunostimolanti. Si rivela molto utile nel trattamento dei sintomi tipici delle patologie dovute ad infreddatura. A livello dell’organismo l’echinacea attiva l’azione fagocitaria dei linfociti, rafforzando così il sistema immunitario. Possiede due principi attivi: l’echinaceina, che le conferisce una potente azione infiammatoria molto simile al cortisone, e l’echinacoside, dal potere antibiotico e batteriostatico. L’assunzione regolare consente di prevenire i tipici disturbi legati al raffreddamento come febbre, tosse e congestione delle vie aeree. Lo si può consumare sotto forma di decotto, compresse e tintura madre.

Timo
Questa piantina aromatica possiede notevoli proprietà battericide, antivirali, antibiotiche e fungicide, qualità che la rendono un perfetto coadiuvante naturale durante il periodo invernale.
Ottimo per la bronchite, l’asma e la tosse grazie alla sue virtù fluidificanti e balsamiche. Il timo è inoltre un prezioso alleato poiché favorisce la riproduzione dei globuli bianchi, i difensori del nostro organismo.

Curcuma
Il famoso “zafferano dei poveri” contiene un componente chiamato curcumina, capace di attivare il nostro sistema immunitario e proteggerlo da infezioni ed infiammazioni, in modo particolare quelle riguardanti l’apparato digerente. Il suo sapore delicato rende questa spezia molto versatile in cucina e per godere delle sue proprietà benefiche basta aggiungerla ai nostri piatti, oppure consumarla in comode compresse.

Cannella e miele
Questo connubio perfetto viene utilizzato da secoli nella medicina cinese e in quella ayurvedica. In questo caso i principi attivi della cannella si uniscono agli enzimi del miele per creare un composto antibatterico e antifungino che favorisce la naturale guarigione di molti disturbi, come la tosse cronica e la sinusite. Bastano tre cucchiaini al giorno. Attenzione però alla scelta degli ingredienti: meglio prediligere del miele biologico non sottoposto a riscaldamento, come quello di Manuka, di Tiglio, di Tarassaco e di Eucalipto, ideali contro il raffreddore. In quanto alla cannella, la qualità migliore è quella del Ceylon (Cinnamomum verum o zeylanicum).

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di