Perché è importante imparare a chiedere scusa

106
imparare-a-chiedere-scusa

Chiedere scusa è un atto di rinascita: è prendere atto dei propri errori, riconoscere il dolore inflitto all’altro e provare a rimediare, mettendo da parte vergogna e orgoglio. 

Il confronto, le discussioni e i conflitti fanno parte della vita sociale e del nostro quotidiano. Quando succede di essere in torto e sbagliarci, è meglio fermarci un attimo a riflettere, comprendere qual è il nostro errore e di seguito imparare a chiedere scusa.

Orgoglio e vergogna: due ostacoli che non ti fanno crescere

Molte persone hanno la convinzione che domandare scusa sia sintomo di debolezza: per questo a volte, pur essendo consapevoli di aver sbagliato, ci si mostra arroccati nelle proprie convinzioni e non si vuole chiedere scusa per non mostrarsi vulnerabili. In questo caso è l’orgoglio ad ostacolarci. Altre volte, invece, non si chiede scusa perché in realtà si teme la reazione dell’altro: non conosciamo in che modo l’altra persona accoglierà le nostre scuse e questo ci fa paura. In altre parole, l’insicurezza ci lascia inchiodati, non permettendo a noi stessi di assumerci la responsabilità delle nostre azioni. L’errore commesso ci fa provare vergogna, che a sua volta ci tiene “immobili”, impossibilitati a crescere.

imparare-a-chiedere-scusa

Riconoscere di aver commesso un errore che può aver ferito l’altra persona sicuramente non è facile, specialmente se l’errore lo percepiamo come un fallimento. Diversamente, se accettiamo questo sbaglio come un’opportunità di migliorarsi, la prospettiva cambia, e ci si apre al cambiamento. Ma qual è il modo migliore di chiedere scusa? Vediamolo insieme.

Un attimo di riflessione

Prima di domandare scusa, occorre riflettere su ciò che è successo e comprendere appieno in cosa si è sbagliato. Proviamo a domandarci: è stato qualcosa che ho detto? Il modo in cui l’ho detto? È stata qualche mia azione? Che danni ho arrecato commettendo questo errore? Darci una risposta a questi interrogativi ci aiuta a motivare in maniera efficace le nostre scuse e a dare loro maggiore importanza.

Chiedi scusa di persona

Le scuse migliori sono quelle fatte di persona al diretto interessato, faccia a faccia, senza nascondersi. Si può decidere di inviare prima un messaggio alla persona, riconoscendo di aver sbagliato, in modo da aprire uno spiraglio al dialogo ed ottenere un primo avvicinamento. Attenzione, però: quest’operazione preliminare non deve sostituire il contatto vis a vis. La vicinanza fisica, infatti, è necessaria per mostrare un sincero pentimento.

È di fondamentale importanza dedicare il giusto tempo e attenzione all’incontro con la persona alla quale dobbiamo porgere le nostre scuse. Le nostre parole non avranno alcun effetto se dette nella maniera sbagliata, magari mostrando impazienza o freddezza. L’impressione che avrà l’altra persona sarà che le scuse non sono sentite, che non arrivano dal nostro cuore ma sono soltanto un gesto formale, di circostanza, o magari perché qualcun altro vi ha costretto.

imparare-a-chiedere-scusa

Dimentica l’orgoglio, mostra umiltà

Essere umili in tale contesto significa comprendere il proprio errore ed averlo accettato. Non solo, implica anche che si è disposti a fare uno sforzo per rimediare al danno causato. Attenzione, però: chiedere scusa è certamente un modo efficace per “aggiustare” il vostro rapporto con l’altra persona, tuttavia in alcuni casi è necessaria anche qualche altra azione più concreta, oltre ad un serio impegno per non ricadere nel medesimo errore.

Anche il tuo corpo parla

Non sottovalutate il linguaggio del corpo: gesti e postura dicono molto di noi e possono trasmettere un messaggio con maggiore sincerità ed efficacia delle sole parole. L’importante è che comunicazione non verbale e verbale non siano in contrasto. Per chiedere perdono in modo efficace, la cosa migliore da fare è guardare l’altra persona negli occhi e non incrociare mai le braccia (questo gesto, infatti, indica chiusura). In tale maniera, si creerà un dialogo aperto e franco e non si spezzerà l’empatia mettendosi in posizione di difesa. È importante trasmettere calore e fiducia, per questo aggiungere alla richiesta di scuse la vicinanza fisica. Basta una stretta di mano decisa e amichevole, una pacca sulla spalla o anche un abbraccio affettuoso, a seconda del tipo di rapporto che esiste con l’altra persona e del vostro sentire.

imparare-a-chiedere-scusa

Dare spiegazioni

Alle scuse e ai gesti occorre accompagnare anche delle spiegazioni esaurienti: specificare in cosa abbiamo sbagliato e verificare se l’altro è d’accordo su questo aspetto, ascoltando con attenzione ciò che ha da dire in merito. La maturità ed il coraggio dimostrati saranno la prima garanzia per far sì che le nostre scuse siano ben accolte.

Perché chiedere scusa?

Saper domandare scusa vuol dire mettersi nei panni dell’altro e capire il suo stato d’animo: coltiva la nostra empatia. Inoltre aiuta a lasciar andare la rabbia: chiedere scusa, infatti, ci riconcilia non soltanto con gli altri ma anzitutto con noi stessi. Possiamo considerarlo un vero e proprio atto di guarigione, che ci aiuta a dissolvere tensioni e negatività.

imparare-a-chiedere-scusa

Il Team di BreakNotizie

 

Leggi anche:

Come proteggerti dalla manipolazione emotiva

Ossitocina: ecco gli effetti positivi dell’ormone dell’amore