Il sud Italia: un itinerario fra le sue bellezze

Il sud Italia: un itinerario fra le sue bellezze

- in Viaggi
586
0

Se l’Italia è ricca di bellezze non solo naturali, ma anche architettoniche ed artistiche, lo deve a quel territorio splendido che è il Meridione.


Possiamo considerare il sud dell’Italia come uno scrigno ricolmo di gioielli preziosi, siano essi le sue spiagge, il suo mare, oppure le sue Basiliche ed i suoi palazzi. Vediamo quindi alcuni fra i più bei tesori che il Meridione conserva fedelmente.
Iniziamo da Altamura, assolato comune situato nei pressi di Bari, un vero gioiello di arte che ha risentito di forti influssi saraceni. Da dove iniziare la visita, se non dal suo celebre centro storico, il circondario delineato da Corso Federico II di Svevia? Ci troviamo così di fronte alla monumentale Cattedrale, edificata in stile gotico e costruita dall’Imperatore.

A colpire è anche la vicina Chiesa di San Nicola dei Greci, con il suo meraviglioso Portale. Edificata nel 1232, la costruzione riproduce fedelmente uno stile romanico; il Portale rappresenta le scene dell’Inferno e del Paradiso, partendo dalle vicende della Genesi fino alla vita di Gesù Cristo. La bellezza dei rilievi incisi nella roccia è pari a quella dei claustri, piazzette del centro storico con solamente una via d’accesso, il cui scopo era impedire la via di fuga ad eventuali invasori. Da notare per la loro bellezza i claustri della Giudecca e del Tradimento.
L’itinerario alla scoperta dei luoghi più belli del Sud continua a Sant’Agata de’ Goti, che si trova vicino a Benevento. Questo piccolo borgo è stato dichiarato uno dei più belli d’Italia per la sua collocazione: si trova infatti “in bilico” su una montagna di tufo che sovrasta il panorama circostante.

Visitare Sant’Agata de’ Goti rimane un’esperienza davvero folgorante, dato che non vi sono numerosi altri siti nel resto dell’Italia a trovarsi in una posizione così eccentrica. Il motivo per il quale questo borgo è stato costruito proprio sulla cima di un’altura rocciosa è probabilmente quello dell’esigenza di una maggior difesa.
Fra i maggiori edifici di questo paese, meritano una visita il Castello Ducale con i suoi affreschi risalenti all’epoca longobarda, e la Cattedrale dell’Assunta. Dal momento che fanno parte della preziosa tradizione campana anche gli insegnamenti culinari, non perdete l’occasione di gustare qualche specialità del luogo, come la “mela annurca” e il vino denominato “Falanghina”.

Nell’elenco dei tesori del Sud Italia non poteva certo mancare un paese non molto noto, ma comunque spettacolare, come la città di Sperlinga.
Situata in Sicilia, in provincia di Enna, Sperlinga significa “grotta” nel dialetto locale, ed è famosa per ospitare un raro esempio di Castello Rupestre, vale a dire letteralmente incastonato e scavato nella roccia. Il Castello, edificato intorno all’anno mille, domina con il suo fascino il resto della cittadina e in particolare l’antico borgo rupestre di Sperlinga. A conferire un’atmosfera da fiaba al contesto provvede il folto bosco che ingloba parte della cittadina e dell’altura rocciosa dove essa è situata.
Non può mancare infine un accenno a Procida, la bella isola al largo di Napoli, famosa per la sua processione del Corpus Domini ma anche per la bellezza delle sue spiagge incontaminate (come Marina di Chiaiolella o Marina Grande), per la ricchezza della fauna e per i suoi buonissimi limoni dalla scorza dolce.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di