Il rimpatrio non funziona: gli sbarchi sono sempre più un’emergenza

Il rimpatrio non funziona: gli sbarchi sono sempre più un’emergenza

- in Italia
476
0
Fonte immagine: https://www.leggotenerife.com/10443/invasione-dei-migranti/

Nonostante le rassicurazioni del governo e gli accordi con la Libia, gli sbarchi diventano sempre più un’emergenza e il sistema dei rimpatri non funziona

Dal governo, e in particolare dal ministro dell’Interno Minniti, continuano ad arrivare rassicurazioni ed inviti alla calma circa la questione sbarchi: la situazione è sotto controllo, sostengono le istituzioni, ma dati alla mano la realtà appare ben diversa. Il 2016 è stato l’anno dei record per quanto riguarda l’arrivo di migranti nel nostro Paese e nei primi mesi del 2017 il flusso è ancora massiccio, in linea con lo scorso anno. Segno che il sistema dei rimpatri non funziona e gli accordi con la Libia si sono rivelati inefficaci.

A ciò si aggiunge il fatto che molti sono falsi profughi, che si danno alla fuga quanto prima dai centri di identificazione; molti sono dediti ad attività illecite nel loro Paese e puntano a proseguire sulla stessa strada anche quando giungono in Italia. I veri profughi, quelli che fuggono da guerre, miseria, persecuzioni e disperazione sono pochi, una piccola minoranza all’interno del flusso dei migranti che raggiunge quotidianamente o quasi le coste italiane.  migranti-espulsioni

Il ministro Minniti ha puntualizzato che gli effetti degli accordi raggiunti con la Libia si vedranno nel tempo, intanto continuato ad arrivare in Italia migranti con alle spalle vari decreti di espulsione dall’Italia e addirittura ordini di cattura dovuti a condanne ricevute per reati di micro-criminalità. Insomma, tutt’altro che profughi ma individui che già sono stati in Italia e sono stati condannati per i reati commessi, in genere legati allo spaccio di droga.

Fra di loro c’è chi è stato in Italia addirittura 25 volte, segno inequivocabile di quanto faccia acqua il sistema dei rimpatri, dato che chi viene espulso riesce a tornare nel nostro Paese con incredibile facilità. Le espulsioni, poi, sono limitate: in un anno vengono rimpatriati in media 1800 migranti, meno della metà di quelli che arrivano in un unico sbarco sulle nostre coste. Facile capire, dunque, quanto la situazione possa essere considerata a tutti gli effetti un’emergenza grave e come le contromisure finora adottate si siano rivelate fallimentari.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha