Il futuro è già qui: entro il 2020 vedremo le prime auto volanti [VIDEO]

Il futuro è già qui: entro il 2020 vedremo le prime auto volanti [VIDEO]

- in Motori, Tecnologia
186
0

La NASA in collaborazione con Uber realizzerà i primi taxi volanti che solcheranno i cieli di Los Angeles e Dallas entro il 2020.

Nel 1982 Ridley Scott immaginò in uno dei suoi film più celebri, “Blade Runner”, un 2019 in cui i cieli delle maggiori metropoli venivano sorvolate da delle auto volanti, gli spinner. Questo futuro fantascientifico non è così lontano: Uber in collaborazione la NASA con potrebbe farlo divenire realtà, con solo un anno di scarto rispetto sulle previsioni del regista. L’agenzia spaziale statunitense e l’azienda statunitense di trasporti più odiata dai tassisti hanno firmato un accordo per dare il via ad un servizio di taxi volanti a Los Angeles e Dallas entro il 2020.

Questo servizio si chiamerà UberAir e secondo il progetto collegherà il centro delle due metropoli con gli aeroporti impiegando dei droni muniti di motori elettrici, molto più silenziosi degli elicotteri tradizionali. Oltre all’accordo con la NASA che lo sviluppo di sistemi di navigazione a bassa quota UMT (Unmanned Traffic Management, vale a dire sistema di gestione del traffico privo di equipaggio), Uber ha siglato un accordo anche con la Sandstone Properties, azienda che si occuperà di progettare e costruire gli Skyport, i punti di decollo e atterraggio nelle due città.

“Ormai metà della popolazione terrestre vive nelle città e la situazione non farà altro che peggiorare con le strade sempre più congestionate“, ha spiegato spiega Jeff Holden, chief product officer di Uber e a capo del progetto eVTOLs (Electric Vertical Take Off and Landing vehicles). Per Holden questo problema può essere risolto introducendo nuovi veicoli automatizzati sulle strade ed il trasporto attraverso droni per quanto riguarda le lunghe e medie distanze. L’obiettivo per l’azienda è di cominciare la produzione di questi velivoli entro il 2020, in modo da arrivare alle Olimpiadi del 2028 a Los Angeles con un servizio già collaudato ed efficiente. “Pensiamo che UberAir possa effettuare attività su larga scala, parliamo di decine di migliaia di voli ogni giorno attraverso la città. A quei livelli, tutto il tempo risparmiato avrà un impatto positivo sull’economia”.

L’azienda stima che una corsa effettuata ad una velocità di oltre 300 km orari sui cieli delle città di Los Angeles e Dallas con questi taxi 100% elettrici potrebbe competere, per prezzo, alla medesima tratta che si può percorrere con UberX, un altro servizio low cost dell’azienda. La durata del tragitto dall’aeroporto di Los Angeles allo Staples Center, ad esempio, potrebbe essere ridotta nelle ore di punta dall’attuale 1 ora e 20 minuti a meno di 30 minuti.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Codacons: altro che crisi, affari per 8 miliardi di euro per astrologi e maghi

Il settore dell’occulto non conosce crisi in Italia: