Il discorso di inaugurazione di Trump faceva riferimento alla divulgazione del Programma Spaziale Segreto e delle Nuove tecnologie

Il discorso di inaugurazione di Trump faceva riferimento alla divulgazione del Programma Spaziale Segreto e delle Nuove tecnologie

- in Politica
380
0

Nel suo discorso di inaugurazione, sfidando gli interessi precostituiti che controllano la vita politica a Washington D.C., il presidente Donald Trump ha parlato di un futuro in cui l’umanità ha pieno accesso al tipo di tecnologie avanzate che sarebbero state utilizzate nei programmi spaziali segreti. Trump sembrerebbe aver accennato ai benefici che la divulgazione ufficiale di questi programmi avrebbe portato al fuori degli USA e del mondo e che avrebbe sfidato gli interessi costituiti che li nascondono.

Già nel dicembre 2016, Trump aveva detto allo storico presidenziale Douglas Brinkley, che aveva in mente di scrivere un breve discorso da solo. Più tardi, Trump ha Twittato una foto di se stesso mentre lavorava da solo sul proprio discorso, indicando in tal modo che il contenuto sarebbe stato di sua creazione.

trump-writing-speech

E’ molto probabile che gli scrittori del discorso di Trump avrebbero reso più appariscenti le sue parole e avrebbero aggiunto un paio di svolazzi retorici per accentuare qualsiasi punto che avrebbe dovuto essere ricordato. Tuttavia il contenuto del suo discorso di insediamento rivela molto su quello che Trump pensa davvero riguardo al futuro e su ciò che spera di raggiungere durante la sua presidenza.

All’inizio del suo discorso, Trump è stato chiaro sul fatto che, della politica di Washington, abbia beneficiato solo la piccola élite ricca e non tutta la popolazione:

Per troppo tempo, un piccolo gruppo nella capitale della nostra nazione ha raccolto i frutti di governo, mentre le persone ne hanno sostenuto il costo. Washington è fiorita, ma la gente non si è spartita la sua ricchezza. I politici hanno prosperato, ma i posti di lavoro scarseggiano e le fabbriche chiudono. L’istituzione in sé è protetta, ma non i cittadini del nostro paese. Le loro vittorie non sono state le nostre vittorie. I loro trionfi non sono stati i nostri trionfi. E mentre essi celebrano nella capitale della nostra nazione, c’è poco da festeggiare per le famiglie che lottano in tutto il resto del paese.

Trump ha ribadito il proprio impegno a rivitalizzare l’industria manifatturiera americana e per riportare indietro i posti di lavoro. Egli ha dichiarato la sua opposizione agli accordi di libro commercio che hanno spinto molte aziende statunitensi  a portare i loro impianti di produzione fuori gli Stati Uniti e a rispedire i risultanti prodotti esteri a buon mercato di nuovo negli stati Uniti con un profitto enorme per un piccolo gruppo beneficiato dai potenti gruppi di pressione di Washington DC:

Una dopo l’altra, le fabbriche hanno chiuso e hanno lasciato le nostre coste, senza preoccuparsi minimamente dei milioni e milioni di lavoratori americani che sono stati lasciati alle spalle. La ricchezza della nostra classe media è stata strappata dalle loro case e poi ridistribuita in tutto il mondo.

Verso la fine del suo discorso, Trump ha pronunciato una frase che conteneva la sua visione più sviluppata del futuro dell’America e della sua cittadinanza. Ha detto:

Ci troviamo alla nascita di un nuovo millennio, pronti a svelare i misteri dello spazio, a liberare la terra dalle miserie della malattia ed a sfruttare le energie, le industrie e le tecnologie di domani.

L’uso da parte di Trump della frase “sbloccare i misteri dello spazio” può essere solo un artificio retorico per mostrare la sua determinazione a ringiovanire il programma spaziale della NASA ed assistere al crescere dell’industria spaziale commerciale. O, in alternativa, potrebbe essere un indizio che egli sia consapevole che molto di più accade nello spazio rispetto a quanto sappia il grande pubblico.

Il suo uso della parola “sblocco” suggerisce che questi misteri vengono tenuti nascosti in programmi altamente classificati. In questo senso, si sta inviando il messaggio che il presidente e comandante in capo, tiene tutte le chiavi e intende usarle per proseguire la sua visione del futuro. Ancora una volta, stava segnalando il suo intento di affrontare il “piccolo gruppo” nascosto a Washington che trae beneficio dal mantenere segreti  verso il pubblico.

La frase successiva usata da Trump nella stessa frase solleva, inoltre, la possibilità che lui sia a conoscenza di tecnologie avanzate di guarigione segretamente sviluppate in programmi classificati.

I testimoni e informatori hanno descritto le tecnologie di guarigione avanzate utilizzate nei programmi spaziali segreti che possono rigenerare arti e organi e curare qualsiasi malattia. Ad esempio, l’ingegnere aerospaziale in pensione, William Tompkins, ha detto che, dal 1967 al 1971 ha lavorato presso la TRW Corporation, ha raccontato che essa aveva sviluppato prodotti “di estensione della vita”,  farmaci che possono curare qualsiasi malattia e far regredire fisicamente l’età delle persone.

I ricercatori medici come il genetista, il Dr. David Sinclair, hanno pubblicamente dimostrato che la regressione di età non è fantascienza, ma è scientificamente fattibile. Egli afferma che il test su soggetti umani saranno effettuati a breve, senza parlare poi delle scoperte realizzate in programmi classificati in corso da cinque decenni.

Trump ha inoltre aggiunto che aveva in mente “di sfruttare le energie, le industrie e le tecnologie di domani.” Ancora una volta, questo è stato solo un fiorire retorico aggiunto da uno scrittore di discorsi o faceva riferimento alla tecnologia utilizzata nei programmi spaziali segreti?

Nel discutere delle “tecnologie di domani” Trump sembrava far riferimento a qualcosa di più del semplice ritorno alle industrie manifatturiere tradizionali per generare nuovi posti di lavoro. Se alcune delle tecnologie avanzate utilizzate nei programmi spaziali segreti come l’come antigravità e la free energy fossero rilasciati, allora questo potrebbe rivoluzionare l’industria automobilistica, aeronautica e di produzione di energia. Decine di milioni di posti di lavoro verrebbero creati nei soli Stati Uniti.

Trump ha promesso di muoversi rapidamente per raggiungere i suoi obiettivi e la visione mostrata nel suo discorso inaugurale. Sembra che egli sia stato messo al corrente delle tecnologie spaziali avanzate che sono state tenute segrete al pubblico americano mentre il “piccolo gruppo” ne beneficia in maniera esclusiva. Come comandante appena installato in capo, ora detiene le chiavi per sbloccare questi segreti e inaugurare un “nuovo millennio” attraverso un processo di informativa ufficiale che significa “rendere l’America di nuovo Grande.”

Di: Michael E. Salla

Fonte: exopolitics

Traduzione di UnUniverso

https://ununiverso.it/2017/01/22/il-discorso-di-inaugurazione-di-trump-faceva-riferimento-alla-divulgazione-del-programma-spaziale-segreto-e-delle-nuove-tecnologie/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Gli utilizzi alternativi della carta stagnola che non conoscevi

Se fino a questo momento avete pensato che la