Il crollo del sistema monetario occidentale potrebbe essere iniziato. La Cina, Russia e l’emergere di Valute sostenute dall’oro.

Il crollo del sistema monetario occidentale potrebbe essere iniziato. La Cina, Russia e l’emergere di Valute sostenute dall’oro.

- in Economia
647
0

Il 19 aprile 2016, la Cina stava lanciando il suo nuovo yuan legato all’oro. Il rublo russo è-stato pienamente supportato da oro per gli ultimi due anni. Nessuno nei media occidentali ne fa parola. Perché dovrebbero? – Un lettore occidentale potrebbe iniziare a chiedersi perché egli è costantemente stressato da un un sistema monetario basato sul dollaro fiat statunitense che viene manipolato a piacimento da una piccola élite di oligarchi finanziari a loro vantaggio e a scapito della gente comune.

In un recente articolo del Russia Insider, Sergey Glazyev, uno dei più importanti economisti e consulente del presidente Putin ha detto riguardo alla valuta Russa “Il rublo è la moneta più legata all’oro del mondo”. Ha continuato a spiegare che le quantità di rubli è coperto da circa il doppio della quantità di oro nel Tesoro della Russia.

Oltre ad un’alleanza finanziaria, la Russia e la Cina anche hanno anche sviluppato, negli ultimi due anni, il loro proprio sistema di trasferimento di denaro, il China International Payment System o rete CIPS che sostituisce il sistema di trasferimento occidentale, lo SWIFT, per la negoziazione interna russo-cinese. SWIFT sta per la Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication, una rete che opera in 215 paesi e territori ed è utilizzata da oltre 10.000 istituzioni finanziarie.

Fino a poco fa quasi tutte le transazioni internazionali dovevano usare lo SWIFT, un istituto privato con sede in Belgio. ‘Privato’ come la Federal Reserve negli Stati Uniti(FED); le banche di Wall Street e la Banca dei regolamenti internazionali (BRI); tutti sono coinvolti in trasferimenti monetari internazionali e fortemente influenzati dalla famiglia Rothschild. Non c’è da stupirsi che la ’indipendente’ SWIFT gioci con le sanzioni di Washington, per esempio, tagliando fuori l’Iran dal sistema di trasferimento internazionale. Allo stesso modo, Washington ha utilizzato questo braccio di ferro con lo SWIFT per aiutare a finanziare il fondo Vulture New York di Paul Singer ad estorcere più di 4 miliardi di dollari provenienti dall’Argentina, sospendendo i pagamenti del debito regolari dell’Argentina come concordato con il 93% di tutti i creditori. Alla fine l’Argentina ha trovato altri modi di effettuare tali pagamenti, per non cadere in discredito e insolvenza.

Tutto questo è cambiato per l’Argentina, quando Mauricio Macri, il nuovo presidente neoliberista messo al potere da Washington, è apparso sulle scene lo scorso dicembre. Ha riaperto i negoziati ed è pronto a pagare una parte considerevole di questo debito illegale, nonostante una decisione dell’ONU che un paese che raggiunge un accordo transattivo con la maggior parte dei creditori non deve essere posto sotto pressione da parte dei creditori non conformi. Nel caso dell’Argentina, il Signore Volture ha comprato il debito del paese in default per un tozzo di pane e ora che l’economia della nazione si è risanata vuole fare una fortuna alle spalle della popolazione. Questo è come funziona il nostro sistema monetario fraudolento occidentale.

L’economia cinese ha superato quella degli Stati Uniti e questa nuova alleanza orientale è considerata una minaccia esistenziale per la fasulla economia occidentale. Il CIPS, è già utilizzato per negoziazioni e scambi monetari all’interno di Cina e Russia, è anche usato dai restanti BRICS, Brasile, India e Sud Africa; e dai membri della Shanghai Cooperation Organization (SCO), più l’India, il Pakistan e l’Iran, così come l’Unione Eurasiatica economica (EEU – Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Russia e Tagikistan). Si dice che il CIPS sarà pronto per essere lanciato in tutto il mondo già nel settembre 2016. Sarebbe una grande alternativa allo schema Ponzi monetario basato dollaro occidentale.

La nuova sovranità monetaria orientale è uno dei motivi principali per cui Washington cerca così disperatamente di distruggere i paesi BRICS, principalmente Cina e Russia – e ultimamente con false accuse per portare il Brasile verso una rivoluzione colorata per l’America Latina.

Inoltre, alla fine dell’anno scorso lo yuan è stato accettato dal FMI nel paniere DSP come la quinta moneta di riserva, le altre quattro sono il dollaro, la sterlina britannica, l’euro e lo yen giapponese. I DSP, o diritti speciali di prelievo, funzionano come una moneta virtuale. Si fa una media ponderata delle cinque valute e possono essere prestati a paesi su loro richiesta, come un modo di scambio di riduzione dei rischi. Essendo parte del DSP, lo yuan è diventato una valuta di riserva ufficiale. Infatti, in Asia lo yuan è già utilizzato in tesorerie di molti paesi, come alternativa al dollaro sempre più volatile degli Stati Uniti.

Non è un segreto, il sistema monetario occidentale basato sul dollaro fiat è barcollante, come diventa qualsiasi schema Ponzi. Cosa significa ‘fiat’? Si tratta di denaro creato dal nulla. Non ha alcun supporto; non oro, non la produzione economica generata dal paese o dai paesi di emissione del denaro, vale a dire gli Stati Uniti d’America e in Europa. Si dichiara semplicemente ‘legale’ una moneta con decreto del governo.

Nessuno schema a piramide è sostenibile nel lungo periodo e crollerà alla fine. E’ stato inventato ed è utilizzato da un piccola invisibile elite per fare profitti folli sul resto del 99% di noi. Dal momento che queste elites controllano i media con la loro propaganda di bugie, così come la macchina guerrafondaia della NATO, delle forze armate statunitensi, insieme alla sicurezza internazionale ed agli apparati di spionaggio, CIA, MI6, Mossad, DGSE, Federal Intelligence Service tedesco (BND) e cc., noi siamo impotenti – ma impotenti solo finché non sappiamo che cosa stia realmente accadendo dietro le quinte.

Il nostro sistema monetario occidentale si basa sul debito e ha tutte le caratteristiche mostro globale con diramazioni ovunque come un polpo. Il sistema bancario degli Stati Uniti è stato liberalizzato nel 1990 dal presidente Clinton. I vassalli europei hanno seguito nei primi anni del 2000. Circa il 97% di tutto il denaro in circolazione nel mondo occidentale è ‘creato’ da banche private con un clic del mouse sotto forma di debito o di ‘prestiti’. Ogni prestito che una banca privata distribuisce è l’annotazione di una responsabilità nei libri contabili della banca; una responsabilità che matura interessi, il generatore dei profitti delle banche. Profitti dal nulla! Nessun lavoro, nessuna uscita, nessun vero valore aggiunto per l’economia.

Se e quando le banche, all’interno di questa rete di debito inizieranno a richiamare le loro passività, esse creeranno una valanga inarrestabile – che porterà ad una fine caotica del sistema. Questa fine è appena iniziata. Abbiamo visto un graduale accumulo dalla fine della seconda guerra mondiale, con l’armamento della farsa della guerra fredda e un punto alto con la crisi Prodotta dai sub-prime 2007/2008/2009, che ha spinto un infinita quanto artificiale e globale crisi economica che potrebbe portare al crollo nel 2016/2017.

Il danno potrebbe essere colossale e potrebbe lasciarsi alle spalle caos, povertà, fame, miseria – morte. Con la classe dirigente alloro servizio HANNO accumulato soldi, potrebbero rimanere al comando e ricominciare da zero. – Se li lasciamo fare. Tutto si riduce alla stessa cosa: Un popolo non informato può essere manipolato a piacimento e viene lasciato a bocca aperta quando viene colpito da eventi imprevisti, come oggetti del terrore come bombe o banche.

Cerchiamo di essere cristallini – siamo tutti disinformati fintanto che ascoltiamo e crediamo ai media mainstream – i quali sono controllati da sei giganti dei media anglo-sionisti e alimentando il pubblico occidentale per il 90% con informazioni fornite da loro, le cosiddette ‘notizie ‘che così avidamente consumate tutti i giorni sono un accozzaglia di bugie che si ripetono in ogni paese occidentale, ora dopo ora e, quindi, diventano verità.

Dobbiamo alzarci dalle nostre comode poltrone, ascoltare quella scintilla all’interno della parte più recondita della nostra mente, che ci dice che in ogni valanga di bugie c’è sempre qualcosa che non torna, che siamo tutti nutriti con l’inganno. Dobbiamo scavare per la verità. Ed è lì – su internet, nei media alternativi, come il Global Research, Information Clearing House, VNN, La Saker, NEO, Russia Today, Sputnik Notizie, PressTV, TeleSUR – e molte altre fonti credibili che si cerca la verità.

Tornando al crollo imminente. – Le regole di base per il nostro schema piramidale monetario sono state poste in essere nel 1913 con l’istituzione della FED. Anche in questo caso, la FED è un istituto bancario interamente privato dominato dai Rothschild che ha la funzione di Banca centrale degli Stati Uniti. E’ la macchina che produce i dollari. E’ stata segretamente e fraudolentemente concepita nel 1910 a Jekyll Island, il Georgia, ed è descritta nella storia di Jekyll Island (http://www.jekyllislandhistory.com/federalreserve.shtml) come la “caccia all’anatra”, che comprendeva “Il senatore Nelson Aldrich, incluso, il suo segretario personale Arthur Shelton, ex professore di economia dell’università di Harvard, il Dr. A. Piatt Andrew, il socio della JP Morgan & Co. Henry P. Davison, il presidente della National City Bank Frank A. Vanderlip ecc. Fin dall’inizio il gruppo ha proceduto di nascosto. Hanno iniziato evitando di usare i loro nomi e si sono incontrati tranquillamente in una vettura ferroviaria privata ad Aldrich nel New Jersey “.

L’unione questi segreti “cacciatori di anatre” è divenuta nel 1913 la Federal Reserve di proprietà privata e dominata dai Rothschild: la banca centrale degli Stati Uniti con l’inganno.

Dopo aver firmato l’atto di istituzione della FED, presidente Woodrow Wilson ha dichiarato:

“Sono un uomo infelice. Ho inconsapevolmente rovinato il mio paese. Una grande nazione industriale è ora controllata dal suo sistema di credito. Il nostro sistema di credito è concentrato. La crescita della nazione, di conseguenza, e tutti i nostri beni sono ora nelle mani di pochi uomini. Diventeremo uno dei paesi governati in maniera peggiore, uno dei governi più controllati e dominati nel mondo civilizzato, non più un governo fondato sulla libera opinione, che segue il voto della maggioranza, ma un governo mosso dalle opinioni edecisioni di un piccolo gruppo di uomini dominanti.”

Il sistema anglosassone Aveva una banca centrale in Inghilterra già nel lontano 1694. Essa allora era già controllata dai Rothschild, come lo era l’intero sistema bancario. Baron Nathan Mayer Rothschild una volta ha dichiarato:

“Non mi importa quale fantoccio viene posto sul trono d’Inghilterra a governare l’impero dove il sole non tramonta mai. L’uomo che controlla la massa monetaria della Gran Bretagna controlla l’impero britannico e io controllo l’offerta di moneta britannica “.

la fortuna della famiglia Rothschild non può essere stimato correttamente, ma deve ammontare a migliaia di miliardi. Ciò che il barone Nathan Mayer Rothschild ha detto circa 300 anni fa, è vero ancora oggi.

Il 10 aprile, riporta Zero Hedge “l’Austria appena annunciato un taglio al 54% dei creditori privilegiati nel primo “Bail In “Sotto nuova normativa europea”. La “bad bank” austriaca, la fallita Hypo Alpe Adria che era devenu Heta Asset Resolution AG socio dopo la nazionalizzazione del governo, ha trovato un buco di US $ 8.5 bilioni nel bilancio, abbastanza da far scattare la nuova normativa europea per il ‘bail-in’. E’ un caso che sempre in Austria un importante fallimento bancario ha innescato la Grande Depressione ed era sempre il 10 aprile del 1931? – Questa è la prima in Europa. Siate preparati, altre seguiranno, dal momento che la sovraesposizione delle banche europee è stimata in eccesso di un trilione di dollari.

Il 15 aprile, il New York Times ha riferito che – Cinque delle più grandi otto banche di Wall Street non sono a norma del regolatore bancario statunitense. La Fed e FDIC ha detto che “JP Morgan Chase, Bank of America, Wells Fargo, State Street e Bank of New York, tutte mancavano di un piano ‘credibile’ per entrare in stato di fallimento in caso di una crisi finanziaria.” Queste banche hanno fino a ottobre per mettersi in regola. Secondo le nuove regole un piano di salvataggio pagato con tasse dei contribuenti sarebbe improbabile. Quindi il ‘bail-in’ potrebbe influenzare i milioni di depositanti e azionisti, i fondi rubati al fine di autosoccorrere le banche troppo grandi per fallire. Dopo tutto, il mancato rispetto delle richieste del regolatore, o l’insolvenza, possono essere facilmente prodotti come base giuridica per rubare il risparmio dei comuni cittadini. Nessun problema, le banche TBTF (troppo grandi per fallire) non se ne andranno, ma i vostri risparmi forse si.

La CIA ha rilasciato Panama Papers (per chi avesse ancora dubbi sul coinvolgimento della CIA nel rilascio di Panama Papers

http://journal-neo.org/2016/04/09/the-panama-papers-the-people-deceived/ può leggere qui)

con lo scopo di diffamare in modo rudimentale i “soliti sospetti”, i presidenti Putin e Assad, così come l’Iran, il Venezuela, il Brasile, naturalmente – e altri. Stranamente significativa l’assenza degli Stati Uniti e di aziende statunitensi dalla lista. Qualcuno può davvero credere seriamente che Putin, un ex agente del Kgb, sarebbe così ignorante da mettere la sua fortuna (anche se avesse qualcosa da nascondere) a Panama, l’epitome di uno Stato fantoccio degli Stati Uniti, dove non è possibile scaricare un vater senza che Washington ne venga a conoscenza?

Alcune azioni dei neocon appaiono pubblicate sui giornali, come il nuovo presidente dell’argentina ‘nominato da Washington’ il presidente Mauricio Macri, che lavora per rovinare il suo paese. In meno di quattro mesi ha fatto scivolare l’economia argentina indietro di dieci anni, portando la povertà dal di sotto del 10% nel novembre 2015 al 34% a fine marzo 2016. L’Impero ha bisogno che lui porti gradualmente l’Argentina nel caos, ma non troppo in fretta, altrimenti potrebbe essere ‘deposto’ e sostituito da un avversario degli Stati Uniti – che non sarebbe stato affatto apprezzato a Washington. Per Macri la lista è un chiaro avvertimento da parte dei tipi che l’hanno messo li di continuare a fare il proprio lavoro.

La pubblicazione dei documenti di Panama può anche essere un incentivo per i cittadini e le società degli Stati Uniti per portare a casa miliardi di dollari di riserve in dollari non dichiarati impilati nei paradisi fiscali esteri, in rifugi finanziari in patria come quelli nel Delaware, Wyoming, South Dakota e Nevada, contribuendo in tal modo rafforzare un poco il dollaro in decomposizione.

Allo stesso tempo, alcuni paesi europei e il Giappone hanno introdotto tassi di interesse negativi cercando di stimolare in tal modo un’economia stagnante. Questo è il pretesto. In realtà, tuttavia, gli interessi negativi sono obiettivo precursore di un sistema finanziario interamente controllato dalle banche. In tempi normali ’bail-in’ e interessi negativi provocherebbero assalti alle banche. Questo non è ancora avvenuto.

In Svizzera, uno dei primi paesi a introdurre interessi negativi, la Banca nazionale svizzera ha riferito che la richiesta di banconote da 1.000 franchi – una delle denominazioni di valore più alto del mondo (pare che sarà mantenuta, nonostante il richiamo di Draghi della BCE per l’eliminazione di una banconota di tale valore) – è aumentata del 17% (in CHF 4,7 trilioni – US $ 4.85 trilioni) dal dicembre 2014, un mese dopo l’introduzione dei tassi di interesse negativi. Potrebbe essere un’indicazione che la gli svizzeri hanno, in tutta tranquillità iniziato ad accaparrare contanti?

accaparramenti Futuri e corse agli sportelli verranno neutralizzati con l’introduzione di una società senza contanti, vale a dire tutte le transazioni monetarie diventeranno gradualmente elettroniche. Il processo è già iniziato. In Svezia e in altri parti d’Europa, così come in Giappone, i supermercati lavorano senza contanti e i grandi magazzini riscuotono successo, soprattutto con i giovani consumatori, che felicemente giocano a pagare le macchinette elettroniche strisciando i loro telefoni cellulari di fronte ad un occhio elettronico.

Il giovane e innocente – se sapesse solamente che l’oligarchia bancaria vuole controllare il loro denaro e renderli schiavi con un ‘gadget divertente’, essi forse deciderebbero di resistere. Ma ben sanno coloro che controllano il sistema che i giovani piloti del futuro. Noi, la vecchia resistenza Alla fine si estinguerà. Problema risolto. – MA non siamo ancora morti. I tempi stanno combiando … (Bob Dylan, 1964).

Il nefasto trio – ‘bail-in’, interessi negativi, e società libera da contanti – faranno vivere nel industrializzato ‘primo mondo’ un fastidio puro, una danza stressante sulle punte, come una proverbiale spada di Damocle che pende sopra di noi.

Washington potrebbe avere un ultimo asso nella manica a maggio – reintroducendo il ‘gold standard’, lo stesso Gold Standard che Nixon ha abbandonato nel 1971. Gli Stati Uniti hanno anche accumulato enormi quantità di oro nel corso degli ultimi 25 anni. Un nuovo gold standard del dollaro sarebbe molto probabilmente fissato a un rapporto che spazzerebbe via tutti i debiti degli Stati Uniti, compresi i futuri «obblighi insoddisfatti” (GAO – Ragioneria Generale) di circa 125 miliardi di dollari statunitensi. E sarebbe un tentativo per tenere il mondo industrializzato occidentale nell’orbita di Washington, potrebbe perdere la maggior parte delle risorse possedute dai paesi in via di sviluppo e ambite dall’occidente. Questi paesi oppressi e colonizzati da secoli si avvicineranno probabilmente alla nuova alleanza Cina-Russia – lasciando l’occidente fregato in astuzia e senza forza lavoro – e con solamente una massiccia ma obsoleta potenza militare.

Per contrastare la messa in opera di questo ultimo disperato tentativo criminale da parte degli zar bancari sionisti occidentali, Cina e Russia hanno preparato negli ultimi anni un sistema finanziario indipendente, slegato dal dollaro americano e il quale ora incorpora i BRICS, le nazioni SCO, così come l’Unione economica eurasiatica. Questa combinazione di paesi ed economie rappresentano circa la metà della popolazione mondiale e un terzo almeno della produzione economica mondiale; un fatto totalmente ignorato dai media mainstream, per ovvie ragioni. La machiavellica nave che affonda non vuole che i propri passeggeri saltino nelle scialuppe di salvataggio.

Il 19 Aprile 2016 l’annuncio da parte della Cina del suo yuan legato all’oro, senza seguire convertibilità in dollari, potrebbe aver innescato un cambiamento economico in ‘campo orientale’. Molti paesi sono cauti e stanchi dello sfruttamento occidentale, della riduzione in schiavitù, delle minacce di sanzioni, dell’oppressione e della sempre presente minaccia di invasione da parte della macchina per uccidere. Il disaccoppiamento del dollaro da parte di un terzo dell’economia mondiale potrebbe aprire nuovi orizzonti, creando nuove alleanze e una nuova speranza per un mondo più equo.

Peter Koenig è un economista e analista geopolitico. Egli ha fatto perte dello staff della Banca Mondiale ed ha ampiamente lavorato in tutto il mondo in materia di ambiente e risorse idriche. Scrive regolarmente per Global Research, ICH, RT, Sputnik, PressTV, CounterPunch, Telesur, the vineyard of Saker blog e altri siti web. E’ autore di “Implosion” – un thriller economico di guerra, distruzione ambientale e avidità corporativa – finzione basata su fatti ed su 30 anni di esperienza nella Banca Mondiale in tutto il mondo. Egli è anche co-autore di “The world order and the revolution!” e “Essays from Resistance”.

fonte: http://www.globalresearch.ca/the-collapse-of-the-western-fiat-monetary-system-may-have-begun-china-russia-and-the-reemergence-of-gold-backed-currencies/5521107

http://ununiverso.altervista.org/blog/il-crollo-della-fiat-sistema-monetario-occidentale-potrebbe-essere-iniziato-la-cina-russia-e-lemergere-di-valute-sostenute-dalloro/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Ecco perché baciare fa bene alla salute

Sapevate che baciare è un toccasana per la