I debiti dell’Ucraina

I debiti dell’Ucraina

- in Economia
572
0

Sono tanti i debiti che l’Ucraina ha stipulato nel corso degli ultimi anni, e le soluzioni sembrano tutt’altro che accettate da parte dei vari creditori, tra cui spicca la Russia.

La Grecia non è il solo Paese europeo con tanti debiti e sull’orlo del crollo economico: anche l’Ucraina infatti non sta vivendo un periodo d’oro, ma al contrario ne sta vivendo uno dove i debiti ed i termini delle scadenze si fanno sempre più incessanti.
Il primo di questi riguarda una somma di tre miliardi che l’Ucraina deve restituire alla Russia: il prestito è stato accordato da parte del governo russo, il quale ha acquistato titoli di Stato per tale cifra.
Lo scopo era uno solo: far uscire l’Ucraina dell’Unione Europea, e renderla quindi indipendente e senza alcun vincolo.
Il governo ucraino però, dopo aver ricevuto il denaro, si è dimostrato titubante, e questo ha mandato su tutte le furie i rappresentati della Russia, che hanno posto una scadenza ben precisa: entro la fine dell’anno, il debito dovrà essere estinto, oppure l’Ucraina finirà in uno stato di default.
Ma questo è solo uno dei tanti debiti che l’Ucraina ha acceso: ci sono anche otto miliardi da restituire ai creditori privati, i quali stanno tremando in questo periodo, poiché il ministro delle finanze, Natalie Jaresko, vorrebbe far approvare una moratoria su questi pagamenti, ritardando ulteriormente i tempi di restituzione dei suddetti.
Ad aggiungersi alle problematiche vi è l’intervento del FMI, ovvero Fondo Monetario Internazionale, che vorrebbe cancellare tali debiti affinché l’Ucraina possa uscire da questo periodo di crisi.
Questo è un brutto colpo per i creditori privati: se tale provvedimento dovrebbe essere ritenuto valido, i creditori perderebbero tantissimo denaro, ovvero quello investito per ripagare i debiti che l’Ucraina avrebbe acceso nel corso degli ultimi anni.

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Anziani e bambini: quando ad accomunarli è il gioco

Cosa succede se si consente ai degenti di