I 5 sintomi di chi soffre di depressione latente

I 5 sintomi di chi soffre di depressione latente

- in Lifestyle
248
0

Leggendo questo articolo forse vi sentirete più preparati a capire meglio una persona a voi vicina… oppure potreste riconoscere in voi alcuni di questi sintomi

La depressione è una patologia che troppo spesso viene sottovalutata e talvolta non viene diagnosticata né riconosciuta. Una persona che soffre di depressione nascosta affronta i propri “demoni interiori” senza manifestarlo. Si tratta di persone alla quale la depressione può essere stata diagnostica ma che magari tengono nascosto questo aspetto anche alle persone che hanno vicino. Spesso tendiamo a pensare che sia facile riconoscere una persona che soffre ma in tal caso non si tratta di una “ferita” visibile ma di qualcosa che spesso sfugge anche all’occhio più attento.

Chi nasconde la depressione non lo fa per falsità o cattiveria, ma per difendere se stessi e per paura di far allontanare chi amano. La maggior parte degli stati depressivi passano spesso inosservati agli occhi altrui e si vive in una società in cui viene scoraggiato il mostrare i lati meno felici della propria persona. Chiudersi in se stessi però non aiuta.

Vediamo come riconoscere i sintomi di una persona che soffre di depressione nascosta

1. Finge che tutto vada bene e si mostra felice ed ottimista. Siamo abituati a pensare alla persona depressa come ad una figura espressamente cupa e triste. In realtà chi convive con questo problema ha imparato a mascherare il suo vero stato d’animo, mostrandosi l’opposto di ciò che è. A prescindere da quello che sta passando spesso una persona depressa cerca di mostrare agli solo gli aspetti più socievoli e positivi del suo comportamento. Non vuole pesare sugli altri, anche a costo di nascondere le sue emozioni.

2. È bravo ad inventare scuse. Questo punto si collega al precedente: molte persone che soffrono di depressione nascosta sono abili nel distogliere l’attenzione da se stessi e da evidenti manifestazioni di sofferenza come ad esempio dei tagli sulle braccia o l’inappetenza. Talvolta non vogliono ammettere nemmeno a loro stessi che stanno male e continuano a nasconderlo.

3. Ha più difficoltà a gestire l’abbandono. La depressione è opprimente e a volte può diventare un peso anche per chi sta vicino alla persona che ne soffre. Così a volte può succedere che, quando una persona depressa permette a qualcuno di entrare nella sua vita, mostrandogli anche il proprio “lato nascosto”, quest’ultima decida di allontanarsi. Ciò crea un forte senso di abbandono in chi è depresso poiché non vi è nulla di peggio che scoprire che la propria parte più oscura è troppo anche per le persone che ama.

4. Ha dei comportamenti anomali legati al sonno e al cibo. Chi nasconde la depressione può comunque mostrare dei segnali non trascurabili: dormire troppo o non dormire affatto è uno degli effetti più comuni. Stesso discorso vale per l’alimentazione: chi è depresso in genere mangia troppo oppure troppo poco. Alimentazione e sonno sono due cardini fondamentali per la salute di una persona e si tratta di due aspetti che la mente umana può cercare di tenere sotto controllo. Lo stato depressivo crea un senso di impotenza soffocante ed essere in grado di imporsi su qualcosa può essere tutto ciò che rimane ad una persona che soffre. Dormire, ad esempio, può rappresentare l’unica via di fuga dal dolore. E così l’alimentazione.

5. Le sue richieste di aiuto sono sommesse. Alcune volte sopportare il peso del proprio malessere diviene insostenibile e la persona depressa può richiedere aiuto, a suo modo. Occorre porre attenzione ai segnali che può lanciare: può succedere che cerchino un contatto, che tentino di aprirsi. Questi momenti, rari quanto preziosi, possono costruire un ponte fra persone con livelli differenti di stati d’animo ed emozioni. Creare vicinanza e fiducia può aiutare la persona depressa a farsi aiutare. Rispettando i suoi tempi e le sue modalità.

L’aspetto più importante da comprendere di chi soffre di depressione latente è che si tratta comunque di una persona desiderosa di accettazione ed amore, come tutti. L’unica maniera per ottenerli è condividerli pertanto non allontaniamoci mai da una persona che sta affrontando la sua battaglia ed amiamola anche quando è più difficile farlo. Piangiamo quando ne sentiamo il bisogno. Tendiamo la mano quando qualcuno si chiude in se stesso. Apriamo il nostro cuore, anche se farlo ci spaventa a morte. Se nascondiamo il nostro “lato oscuro”, anche quello più luminoso rimarrà invisibile agli altri.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Unicef : Il 53% dei bambini che subiscono abusi sul Web ha meno di 10 anni

Il rapporto annuale dell’Unicef ha dipinto un quadro