Gravissime accuse per i Caschi blu dell’Onu: ad Haiti abusi sessuali su minori

Gravissime accuse per i Caschi blu dell’Onu: ad Haiti abusi sessuali su minori

- in Polemica
624
0
Fonte immagine: http://www.lifegate.it/persone/news/caschi-blu-abusi-sessuali

Sono gravissime le accuse riportate in un rapporto segreto nei confronti dei Caschi blu dell’Onu: avrebbero commesso abusi sessuali su minorenni ad Haiti

Le accuse sono gravissime e ad avvalorarle ci sarebbero delle prove definite schiaccianti nel rapporto segreto delle Nazioni Unite reso noto da Associated Press: i Caschi blu dell’Onu si sarebbero macchiati del reato di abusi sessuali su minori ad Haiti. Eppure nessuno è stato arrestato e non è stato preso alcun provvedimento per i crimini commessi. I soldati coinvolti sono oltre un centinaio e sono accusati di aver gestito ad Haiti un giro di prostituzione minorile.

Secondo alcune indiscrezioni, inoltre, la situazione potrebbe essere molto più articolata e ciò che è emerso dal rapporto segreto sarebbe soltanto la punta di un iceberg ben più vasto e profondo; nell’arco degli ultimi 12 anni sarebbero infatti oltre 2 mila le accuse abusi sessuali e sfruttamento della prostituzione a carico non solo di soldati ma anche di altro personale appartenente alle Nazioni Unite. Lo scandalo riguarda pure l’assenza di provvedimenti di fronte a crimini comprovati: soltanto poche persone sono state punite con il carcere.

foto_584659_550x340

Le testimonianze ed i racconti emersi sono agghiaccianti: una vittima ha dichiarato di aver avuto rapporti sessuali fra i 12 e i 15 anni con oltre 50 Caschi blu, fra i quali anche una figura di spicco che avrebbe “ricompensato” la prestazione dell’adolescente con 75 centesimi. Gli abusi risalgono al periodo compreso fra il 2004 e il 2007 quando i Caschi blu provenienti dallo Sri Lanka sono stati inviati ad Haiti. Il tutto sarebbe emerso da un rapporto interno all’Onu mantenuto finora segreto.

Per arginare lo scandalo, l’attuale segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Gutierres ha annunciato misure più severe contro gli abusi di tipo sessuale e lo sfruttamento della prostituzione; un intervento tardivo per porre rimedio ad una situazione difficilmente controllabile, visto che oltre ai soldati provenienti dallo Sri Lanka, si sono macchiati degli stessi abusi sessuali anche Caschi blu di altre nazioni, fra cui Uruguay, Brasile, Pakistan, Giordania e Bangladesh.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha