Governo Usa e Monsanto dietro le scie chimiche: la rivelazione di Edward Snowden

Governo Usa e Monsanto dietro le scie chimiche: la rivelazione di Edward Snowden

- in Ambiente, Mondo
292
0
edward-snowden

Secondo il celebre attivista statunitense le scie chimiche sarebbero parte di un progetto del governo americano in collaborazione con la Monsanto e l’aeronautica apparentemente per scopi benefici

Edward Snowden è un ex informatico della CIA che nel 2013 diede vita al Datagate, lo scandalo sulla sorveglianza di massa attuata sui cittadini ignari da alcuni governi. In seguito alle sue clamorose rivelazioni, Snowden ha lasciato gli Stati Uniti e si è trasferito in Russia, ma avrebbe delle nuove informazioni che riguarderebbero uno dei temi più scottanti e dibattuti sul web: le scie chimiche.

Un progetto segreto per contenere il riscaldamento globale

Secondo il whistleblower, le scie chimiche sarebbero parte di un programma per combattere il riscaldamento globale, messo a punto dal governo americano in collaborazione con i produttori di carburanti aerei ed alcuni rami delle forze armate. Washington avrebbe così dato il via libera per il rilascio di sostanze chimiche nell’atmosfera per impedire degli squilibri climatici che potrebbero causare carestie e fame in aree molto vaste degli Stati Uniti. A detta di Snowden, inoltre, negli anni ’60 una partnership segreta con la Monsanto avrebbe dato vita ad un laboratorio di Geo Ingegneria soprannominato dagli addetti ai lavori come “Il Gioiello”.

scie-di-condensazione
Scie di condensazione o scie chimiche?

Una realtà ormai scomoda da nascondere

Ora che un numero sempre maggiore di persone pone attenzione su queste particolari scie presenti nei nostri cieli, una domanda sorge spontanea: si sta cercando di creare un alibi plausibile per nascondere il vero scopo delle scie chimiche? E come mai, se prima si negava totalmente la loro esistenza, adesso invece la loro presenza sarebbe “essenziale”? Snowden, in merito a tali dubbi, ha affermato “Sto rivelando delle notizie che tutti dovrebbero conoscere: si tratta di un programma che dura da decenni mai sottoposto ad alcuna supervisione della comunità scientifica e a nessun dibattito pubblico, i quali effetti collaterali sono noti solamente a pochi privilegiati che ne desiderano il proseguimento”.

I devastanti effetti collaterali sul clima globale

L’informatore ha anche asserito che il progetto segreto sarebbe stato impostato per continuare a tutti i costi, anche se ciò dovesse comportare il peggioramento della desertificazione in altre aree del mondo, come l’Africa, o la diffusione di sostanze altamente cancerogene in zone densamente popolate. Gli scienziati dietro questo programma avrebbero predetto già molti degli effetti collaterali a cui stiamo assistendo attualmente, come ad esempio la siccità in Amazzonia ed i terribili uragani che colpiscono la costa orientale americana. I nomi degli scienziati che collaborano al progetto non sono stati resi noti per motivi di sicurezza e a loro dire si è arrivati ad un punto tale che, se l’irroramento di scie chimiche dovesse essere bloccato si potrebbe andare incontro al caos più totale per quanto riguarda il clima globale.

riscaldamento-globale

Sarà vero quanto affermato da Snowden? Certo è che il fenomeno delle scie chimiche è divenuto ormai un argomento scottante e l’emergere delle prime motivazioni circa il loro utilizzo farebbe pensare ad una sorta di giustificazione di fronte ad un fatto che non può più essere nascosto alle masse.

Il Team di Breaknotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

11 oggetti tecnologici che rivoluzioneranno le nostre case e non solo

Come saranno le case del futuro? Un piccolo