Google Car: la prima auto con la guida autonoma?

153

Il mercato delle automobili sembra essere destinato ad una rivoluzione che, senza alcun dubbio, ne segnerà il futuro. Questa volta, infatti, non si tratta di innovazioni tecnologiche né, tanto meno, di nuove linee estetiche particolarmente accattivanti: a dare del filo da torcere all’attuale mercato delle automobili sarà la guida autonoma.

La prima azienda ad aver dato forma a tale futuristico oltre che avvincente progetto è stata Google che, nonostante abbia poca confidenza con le automobili ed i motori, ha deciso di lanciarsi in una nuova e stimolante sfida. Proprio il colosso del web da qualche tempo stava lavorando all’ottimizzazione di progetti volti alla creazione di prototipi di automobili in grado di guidarsi da sole e, finalmente, è riuscito a dare forma ad un mezzo di trasporto privo di volante, cambio, freno, frizione ed acceleratore. Tale prototipo dell’automobile tradizionale ha mantenuto solo l’abitacolo consentendo, così, ai passeggeri di salire a bordo e di godersi il viaggio senza il pensiero di guidare.

“Google Car”, è questo il nome della nuova invenzione in casa Google che pare proprio essere destinata a cambiare il corso della storia. Parlando, però, di progetti molti più concreti e, soprattutto, a breve termine, Google ha dichiarato che, per adesso, verranno costruite solamente 100 automobili per effettuare vari test su strada. In seguito, l’azienda darà il via alla produzione di automobili alternative per gli spostamenti in città.

Ma come funzionerà la Google Car? In pratica, il funzionamento sarà molto simile a quello di un taxi: per utilizzare la Google Car, infatti, sarà sufficiente riservarla tramite l’App appositamente progettata ed accomodarsi a bordo. Non appena saliti sulla Google Car sarà, poi, necessario dare le coordinate al navigatore e premere il pulsante di accensione. La velocità massima della Google Car sarà di 40 km orari e, dunque, ogni genere di pericolo legato alla velocità è decisamente eliminato. Inoltre, proprio la Google Car sarà dotata di un radar in grado sia di percepire la presenza di auto nelle vicinanze che di scannerizzare l’ambiente fino, addirittura, a 200 metri di distanza.

Alla base della filosofia della Google Car, pertanto, c’è la visione di un’automobile che ha come unico scopo quello di condurre i passeggeri da un punto all’altro premendo un solo pulsante. La rivoluzione del sistema dei trasporti, quindi, sembra essere alle porte anche se sono molti ancora gli ostacoli da superare ed i test su strada da effettuare. A tale proposito, l’azienda si è resa disponibile a pubblicare in maniera costante i resoconti dei vari test su strada e, soprattutto, degli incidenti in cui la Google Car sarà coinvolta in modo tale da consentire all’opinione pubblica di partecipare a tutte le fasi di ottimizzazione di un’auto destinata a cambiare il modo di muoversi di milioni di persone. Google, infine, non si esprime in merito alla data del lancio sul mercato della sua creazione ma non si esime dal dire che, qualora i test su strada forniscano buoni risultati in termini di prestazioni e di sicurezza, non tarderà a prendere contatti con vari partner del settore automobilistico per fare in modo che tale tecnologia possa approdare in tempi rapidi sul mercato.

Il team di BreakNotizie