Gli alimenti che creano dipendenza

Gli alimenti che creano dipendenza

- in Alimentazione
885
0
Fonte immagine: http://www.marieclaire.it/Benessere/dieta-alimentazione/quali-sono-gli-alimenti-che-creano-dipendenzaFonte immagine: http://www.marieclaire.it/Benessere/dieta-alimentazione/quali-sono-gli-alimenti-che-creano-dipendenza

Esistono alcuni cibi che creano vera e propria dipendenza: non si tratta di sensazioni, ma di evidenze scientifiche. Ecco perché questi alimenti vanno evitati

Talvolta si ha quasi l’impressione di essere dipendenti da determinati cibi, dei quali non si è mai sazi e si avverte costantemente il desiderio di mangiarli. Non si tratta di semplice golosità, ma di vera e propria dipendenza e a dimostrarlo è la scienza: esistono infatti dei particolari alimenti che presentano una “perfettacombinazione fra grassi aggiunti e carboidrati raffinati (ad esempio zucchero e farina) che stimolano il “desiderio” da parte del cervello.

Nella gran parte dei casi tali alimenti si rivelano pericolosi per l’organismo soprattutto se assunti in grande quantità, ecco perché bisognerebbe limitarne il consumo. Qualche rinuncia, per salvaguardare la propria salute, è indispensabile, a partire da un alimento tipicamente italiano e amato da moltissimi, ovvero la pizza; saporita, gustosa, appagante: fare a meno della pizza è difficile, però è importante limitarne il consumo, scegliendo pizze poco elaborate (quelle che lo sono di più creano maggiore dipendenza) optando per quelle realizzate con ingredienti freschi e impasto integrale.

c90f9cb5b6c899b93e2212c4c36920a2_XL

Il cioccolato è delizioso e irrinunciabile per tanti, tuttavia è meglio preferire quello fondente rispetto al cioccolato al latte, che contiene più grassi e dunque genera dipendenza. Quanto al gusto è solo questione di abitudine: molti ritengono il cioccolato fondente troppo amaro, ma una volta presa confidenza con il suo sapore, sarà il cioccolato al latte a risultare eccessivamente dolce. Le patatine in busta sono uno snack veloce, semplice e saporito, per questo sono in tanti a mangiarne; sono però troppo salate e per questo pericolose per l’organismo, soprattutto se mangiate con frequenza.

Il loro consumo va limitato, optando per quelle che contengono meno sale. Accanto alle patatine in busta ci sono quelle fritte, forse l’alimento che crea in assoluto maggiore dipendenza. Meglio evitare quelle da fast food e prepararle in casa, poiché l’olio utilizzato è più “pulito” e si può limitare l’uso di sale, scegliendo fra l’altro patate fresche e non quelle surgelate. Il medesimo discorso vale per i panini da fast food: è preferibile prepararli in casa, con ingredienti naturali e freschi, evitando quelli industriali in quanto generano maggiore dipendenza anche per gli additivi che vengono impiegati.

 

Il team di BreakNotizie

Commenti

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Telefonini e smartphone: è pericoloso averli a “contatto”?

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea ha