Germania, prepara piano d’emergenza in caso di fine UE

Germania, prepara piano d’emergenza in caso di fine UE

- in Politica
655
0

ROMA (WSI) – Anche in Germania si stanno rendendo conto che il progetto dell’euro presenta delle falle e rischia veramente di fallire. Ormai ogni Stato membro si fa i conti in tasca e si muove per proprio conto.

Il governo tedesco pare allora intenzionato a non farsi trovato impreparato in caso di crac. L’esecutivo si sta preparando seriamente e nel miglior modo possibile nell’evento che l’Unione Europea finisca per disgregarsi. Crisi del debito prima e allarme rifugiati poi stanno minacciando la sopravvivenza dell’unione economica e politica, andando a testare i principi fondamentali e fondatori del blocco di paesi.

Secondo quanto risulta ad Affari Italiani, la coalizione costituita da Cdu e Spd starebbe lavorando in gran segreto a un “piano di emergenza” in caso di fine dell’Unione Europea come la conosciamo ora. In quel caso si tratterebbe ovviamente anche della fine della moneta unica.

Alberto Maggi sostiene che ci sarebbe l’ok al piano di emergenza della Cancelliera Angela Merkel e sottolinea che “gli ingredienti del disfacimento dell’Ue (come lo chiama il politologo americano Edward Luttwak) ci sono tutti”.

Nel piano B ci sarebbe il ritorno al marco tedesco da attuare il più rapidamente possibile per rassicurare i citttadini, le banche e le aziende. Il sogno di Kohl e Mitterand, desiderosi di creare una potenza economico politica in grado di tenere il passo di Stati Uniti e Regno Unito, non è ancora finito, ma solo il fatto che si stia pensando a un piano apocalittico post euro, un progetto che Mario Draghi ha più volte definito “irreversibile”, deve come minimo fare riflettere.

di Daniele Chicca

 

 

wallstreetitalia

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Lettera a Berlusconi, a Salvini e alla Toffa

QUATTRO PRECISE CONDIZIONI PER VOTARE FORZA ITALIA Commenti